ZNM: Il direttore della centrale termica "Skopje Sever" dovrebbe dimettersi a causa dei maleducati insulti alla giornalista Dodevska

Associazione dei giornalisti della Macedonia / Foto: AJM

L'Associazione dei giornalisti della Macedonia (ZNM) cerca il direttore dell'impianto di riscaldamento "Skopje Sever" Kushtrim Ramadan dimettersi immediatamente a causa dei maleducati insulti che ha rivolto alla giornalista Katerina Dodevska di MKD.mk.

- Invece di rispondere a una legittima domanda giornalistica sul lavoro dell'impianto di riscaldamento "Skopje Sever", il direttore Kushtrim Ramadani ha indirizzato maleducati insulti e denigrazione alla giornalista Katerina Dodevska di MKD.mk. In una conversazione telefonica tra la collega Dodevska e il direttore Ramadani, relativa al rilascio dei permessi per questa centrale termica, Ramadani ha maledetto il giornalista in maniera maleducata con un vocabolario inappropriato con le parole "Pi*ka ti materina... mater ti e*am !", secondo l'annuncio di ZNM.

ZNM avverte che questo atteggiamento nei confronti di giornalisti e operatori dei media da parte di persone responsabili è inaccettabile e inappropriato.

- Un confronto personale con giornalisti o operatori dei media non può essere giustificato in ogni caso e quindi questo rapporto può portare all'autocensura. Tale relazione rappresenta anche una pressione sulla libertà di informazione del pubblico e una minaccia per l'interesse pubblico, afferma ZNM.

Anche il direttore Ramadani, come aggiungono, secondo la conversazione pubblicata su Mkd.mk, minaccia la giornalista Dodevska di una causa senza alcun motivo valido, che inoltre, secondo loro, parla della scarsa capacità di comunicazione professionale.

- ZNM è a disposizione della collega Dodevska per assistenza legale gratuita e rappresentanza in tribunale in relazione a questo caso, sottolinea ZNM.

Video del giorno