Calo significativo delle vendite di pesticidi nell’UE

L’Ufficio statistico dell’UE afferma che nel 2022 sono state vendute circa 322.000 tonnellate di pesticidi, ovvero il 10% in meno rispetto alla quantità venduta un anno prima.

C'è stato un drammatico calo nella quantità di pesticidi venduti nell'UE, soprattutto perché i loro prezzi sono aumentati, riferisce Eurostat, scrive Politika.

L’Ufficio statistico dell’UE afferma che nel 2022 sono state vendute circa 322.000 tonnellate di pesticidi, ovvero il 10% in meno rispetto alla quantità venduta un anno prima. Tra i tanti pesticidi utilizzati nell’UE, fungicidi e battericidi hanno registrato il maggior volume di vendite con il 43% delle vendite nel 2022, seguiti dagli erbicidi (35%), quindi insetticidi e acaricidi usati contro acari e zecche (14%). Tra i paesi dell’UE, la quota maggiore di pesticidi venduti è registrata in Francia (21%), Spagna (18), Germania (15) e Italia (14), e questi paesi sono anche i principali produttori agricoli dell’UE. Secondo Eurostat, diversi paesi dell’UE hanno registrato un forte calo delle vendite di pesticidi tra il 2011 e il 2022, come l’Italia (37%), il Portogallo (36) e la Grecia (33).

Nonostante tali dati, nel maggio dello scorso anno è stato riferito che l’agricoltura europea fa ancora affidamento su grandi quantità di pesticidi per i raccolti e che le vendite di prodotti chimici sono rimaste praticamente stabili negli ultimi dieci anni.

I pesticidi vengono utilizzati nella silvicoltura, nella costruzione di strade, ferrovie, nei giardini, nei parchi pubblici... Tuttavia, alla fine dello scorso anno, il Parlamento europeo ha respinto un piano per ridurre l'uso di pesticidi chimici del 50% entro il 2030.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno