ZELS si riunirà dopo le accuse secondo cui i comuni stavano consumando elettricità a basso costo

Sessione di ZELS / Foto: MIA

Associazione delle Autonomie Locali annuncia lunedì un incontro per prendere posizione, dopo l'annuncio del presidente della Commissione di regolamentazione dell'energia Marko Bislimoski che alcuni comuni stanno istituendo società di illuminazione pubblica per pagare l'elettricità sovvenzionata più conveniente, invece dei prezzi di mercato.

Questo è indicato come motivo dell'annunciato aumento dei prezzi dell'elettricità per le famiglie, ha affermato Bislimoski la scorsa settimana.

Secondo lui ie in soli 3 mesi i comuni, per ridurre i costi dell'energia elettrica, hanno costituito imprese pubbliche attraverso le quali hanno fornito energia elettrica a un costo per le famiglie e hanno contratto un debito di 30 milioni di euro.

 

- Prima di iniziare a rivedere i calcoli dei costi delle società energetiche, i cittadini sono già minacciati di crescita di almeno il 10%, a causa di malversazioni che fanno parte dei comuni, ha affermato il presidente di Regolamentazione Bislimoski.

Ha aggiunto che si sta cercando un modo per non includerlo nel nuovo prezzo che i cittadini dovranno pagare dal XNUMX° luglio.

- Si inventano vari consigli per tornare al mercato elettrico regolamentato e per questo solo per i primi quattro mesi abbiamo un costo di 30 milioni di euro. Credo che verranno annunciati quali sono quei comuni e i cittadini sapranno che i comuni non si prendono cura di loro, ha detto Bislimoski.

Video del giorno