Zelenskyj: Mi avevi promesso che la Cina non avrebbe fornito armi alla Russia

Volodymyr Zelenskyj / Foto EPA-EFE/ETTORE FERRARI

Il presidente cinese Xi Jinping ha detto oggi al presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj in una conversazione telefonica che la Cina non venderà armi alla Russia. Zelenskyj ha parlato in una conferenza stampa congiunta con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden al vertice del G7 in Italia.

Non ha specificato quando è avvenuta la conversazione con Xi. L’ultima conversazione telefonica pubblicamente nota tra Zelenskyj e Xi risale all’aprile 2023, l’unica chiamata del genere dall’inizio dell’invasione russa. "Ho avuto una conversazione approfondita con il leader della Cina. Ha detto che non avrebbe venduto armi alla Russia. Vedremo se sarà una persona degna di rispetto", ha detto Zelenskij in inglese.

Biden è intervenuto non appena Zelenskyj ha terminato il suo discorso, dicendo: "A proposito, la Cina non fornisce armi, ma la capacità di produrle e la tecnologia disponibile per farlo, quindi sta effettivamente aiutando la Russia". Zelenskyj ha affermato che se Kiev e la Cina hanno le stesse opinioni sulla pace, può esserci un dialogo tra loro e che se Pechino ha una visione alternativa, può preparare una “formula di pace” alternativa.

Il leader ucraino ha promosso la sua visione per la pace in Ucraina, che chiama la sua “formula di pace”. Questo fine settimana la Svizzera dovrebbe ospitare delegazioni internazionali provenienti da decine di paesi e organizzazioni in un vertice che cercherà di avvicinare la pace in Ucraina.

Alla fine del mese scorso la Cina ha annunciato che non parteciperà alla conferenza di pace sull’Ucraina organizzata dalla Svizzera.

Al vertice di questo fine settimana a Burgenstock sul Lago dei Quattro Cantoni parteciperanno circa 40 capi di Stato e di governo, nonché delegazioni di 90 paesi e organizzazioni. La Russia non è stata invitata e ha liquidato l’evento come propaganda occidentale.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno