Zelenskyj annuncia un secondo vertice di pace: alcuni paesi hanno già espresso la volontà di ospitare

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, (a sinistra) parla con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante il vertice sulla pace/EPA/EFE

Dopo il vertice di pace ucraino di due giorni in Svizzera, presto dovrebbe seguire un secondo incontro, ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky prima della fine della sessione.

I preparativi dovrebbero durare solo pochi mesi, non anni, ha detto Zelenskiy dopo che i rappresentanti di un centinaio di paesi e alcune organizzazioni si sono riuniti nella località alberghiera di montagna di Buergenstock vicino a Lucerna.

"Alcuni paesi hanno già espresso la volontà di ospitare un vertice di questo tipo", ha detto Zelenskyj.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha affermato che un prerequisito per la partecipazione della Russia al vertice sarà l'impegno di Mosca nei confronti della Carta delle Nazioni Unite.

La dichiarazione finale del vertice, firmata da 80 paesi, non menziona la prossima conferenza.

La presidente della Svizzera Viola Amherd ha sottolineato che alla conferenza sono state presentate diverse prospettive, ma ha sottolineato che si tratta solo della prima discussione ad alto livello sul processo di pace. Lei ha anche detto che sono state create alcune premesse essenziali per porre fine alla guerra in Ucraina.

"Il fatto che la stragrande maggioranza dei paesi presenti abbia aderito all'annuncio del Burgenstock dimostra ciò che la diplomazia e il lavoro paziente possono ottenere", ha aggiunto Amherd.

La Russia non è stata invitata a questo evento, ma non ha mostrato interesse a parteciparvi. Allo stesso tempo, il vertice è stato un tentativo da parte dell’Occidente di includere altri paesi, come quelli del Sud America, dell’Asia e dell’Africa, negli sforzi di pace basati sul diritto internazionale.

L’Ucraina ha chiesto una pace “giusta e duratura”, e il presidente ucraino Zelenskyj ha affermato che la Cina dovrebbe portare le sue proposte di pace su come porre fine alla guerra con la Russia direttamente all’Ucraina, piuttosto che attraverso i media.

La pace richiede il dialogo da entrambe le parti: messaggi dal vertice della pace in Svizzera

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno