Zelenskyj: non ci si può fidare dell'ultimatum di Putin

Zelenski, foto: Printscreen

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha affermato oggi che le condizioni poste dal presidente russo Vladimir Putin per porre fine alla guerra sono un "ultimatum" di cui non ci si può fidare.

"Credo che Putin non fermerà la sua offensiva militare anche se le sue richieste di cessate il fuoco verranno soddisfatte. Questi sono messaggi ultimi che non sono diversi dai messaggi del passato. È la stessa cosa che fece una volta Hitler. Ecco perché non dovremmo credere a questi messaggi", ha detto Zelenskyj al canale italiano SkyTG4 a margine del vertice del G7, che si terrà nella località meridionale italiana di Borgo Egnatia.

È intervenuto anche il Ministero degli Esteri ucraino, definendo “assurde” le parole di Putin e sottolineando che il presidente russo sta cercando di ingannare le potenze mondiali e di minare i reali sforzi di pace.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno