Zelenskyj ha criticato pubblicamente Klitschko per la prima volta dall'inizio della guerra

Volodymyr Zelenski
Volodymyr Zelenski / Foto: EPA-EFE / SERGEY DOLZHENKO

In un raro disaccordo pubblico tra i leader ucraini, il presidente Volodymyr Zelensky ha criticato il sindaco di Kiev per non aver fatto un buon lavoro nell'organizzare rifugi per aiutare i cittadini rimasti senza elettricità e acqua a causa degli attacchi russi. A seguito degli attacchi missilistici russi alle infrastrutture energetiche, le autorità hanno aperto migliaia di cosiddetti centri "invincibili" dove le persone possono ottenere riscaldamento, acqua, internet e telefono.

Nel suo discorso, Zelensky ha suggerito che il sindaco Vitaliy Klitschko ei suoi collaboratori non hanno fatto abbastanza. "Purtroppo le autorità locali non hanno fatto un buon lavoro in tutte le città. A Kiev, ci sono state soprattutto molte lamentele... Per usare un eufemismo, è necessario lavorare di più", ha detto Zelensky.

"Fai attenzione, le persone a Kiev hanno bisogno di più aiuto, molti sono senza corrente per 20 o 30 ore. Ci aspettiamo un lavoro di qualità dal sindaco", ha aggiunto.

Zelensky ha anche criticato coloro che, come ha detto, hanno mentito nei rapporti ufficiali, ma non ha specificato cosa intendesse esattamente. Finora sono stati aperti più di 4.000 centri. Sono dichiarazioni insolite perché dall'inizio della guerra Zelenskyj ha cercato di dare un'impressione di unità nazionale e di solito elogia altri funzionari.
Dall'ufficio del sindaco di Kyiv Klitschko, ancora nessuna risposta a queste critiche a Zelensky

Video del giorno