I funzionari occidentali avvertono: le fabbriche russe non possono produrre abbastanza munizioni per la guerra

Munizioni russe inesplose sul fronte vicino a Hostomel - foto EPA, Oleg Petrasyuk

È considerata una conseguenza delle sanzioni dei paesi occidentali. Il divieto di importazione di componenti e parti mina la capacità degli impianti di produzione e manutenzione di sistemi d'arma

L’industria della difesa russa non può produrre abbastanza munizioni da poter essere utilizzate dai militari nella guerra in Ucraina, hanno avvertito fonti occidentali.

È considerata una conseguenza delle sanzioni dei paesi occidentali. Il divieto di importazione di componenti e parti mina la capacità degli impianti di produzione e manutenzione di sistemi d'arma.

- Non crediamo che la Russia abbia un piano fattibile, oltre a quello di continuare a combattere, aspettandosi che la superiorità in termini di personale e attrezzature la aiuterà a vincere - ha detto a Reuters un anonimo funzionario occidentale.

L’Ucraina si lamenta da mesi di utilizzare molte più munizioni e armi di quelle che può produrre o ottenere dai suoi partner, il che ha sconvolto l’equilibrio di fuoco dalla parte della Russia. L’Ucraina, in particolare, ha esaurito le scorte di proiettili, con l’artiglieria in prima linea che spara cinque volte meno delle forze russe.

Fonti occidentali sottolineano che la situazione potrebbe cambiare rapidamente quando l’Ucraina riceverà aiuti dagli Stati Uniti per un importo di 61 miliardi di dollari. La Russia, nel frattempo, soddisfa il suo fabbisogno di munizioni dalla Corea del Nord e dall’Iran.

- Le capacità della produzione interna di munizioni russa non sono sufficienti per soddisfare le esigenze della guerra in Ucraina - ha detto una delle fonti.

Invece l’industria militare ucraina, che è stata appositamente rafforzata, produce già più droni di quanti l’esercito possa acquistarne, ha detto un mese fa il ministro della Tecnologia Mykhailo Fedorov.

- Dobbiamo aumentare i finanziamenti ed espandere i mercati, in modo che i prezzi scendano - ha detto Fedorov.

Negli ultimi due anni in Ucraina i droni sono stati utilizzati più che in qualsiasi altro conflitto militare della storia. Entrambe le parti utilizzano i droni principalmente per osservare e tracciare i movimenti delle unità nemiche, quindi per eliminare obiettivi sul fronte, ma anche come missili guidati per attacchi a città, strutture industriali e infrastrutture nelle profondità del territorio nemico. Oggi in Ucraina circa 200 fabbriche producono droni e 70 aziende locali hanno firmato un accordo con il governo per fornire le forze armate.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno