Per Klitschko la situazione attuale al fronte non è guerra, ma terrorismo

Vitaliy Klitschko / Foto. EPA-EFE/SERGEY DOLZHENKO

Il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko ha chiesto urgentemente ulteriori consegne di armi agli alleati dell'Ucraina per prevenire l'intensificarsi degli attacchi russi contro il Paese.

- Questa è una guerra di risorse e per questo abbiamo bisogno del sostegno dei nostri partner, ha detto ieri sera Klitschko alla televisione pubblica tedesca ZDF.

L’Ucraina ha urgentemente bisogno di più sistemi di difesa aerea, ha osservato.

- Non ne abbiamo abbastanza. Ci sono attacchi ogni giorno e i russi stanno distruggendo le infrastrutture. Questa non è guerra, questo è terrorismo. Il presidente russo Vladimir Putin ha iniziato a bruciare il paese in modo che la gente non possa più viverci, perché la vita è impossibile senza elettricità e acqua, ha sottolineato Klitschko.

Anche l’Ucraina, ha sottolineato Klitschko, combatte per i suoi alleati.

- Difendiamo ciascuno di voi, ha detto il sindaco della capitale ucraina. Nella sola Kiev, dove sono dispiegati più sistemi di difesa aerea che in qualsiasi altra parte del paese, più di 800 edifici sono stati distrutti e più di 200 civili sono stati uccisi, ha affermato.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj aveva chiesto in precedenza armi aggiuntive ai paesi occidentali per scoraggiare gli attacchi aerei russi.

Negli ultimi giorni gli attacchi missilistici russi hanno distrutto diverse centrali termoelettriche e numerosi edifici e linee di trasmissione in Ucraina.

La regione ucraina orientale di Kharkiv, vicino al confine russo, è attualmente bersaglio di intensi bombardamenti russi.

Klitschko ha detto che per il momento non vede alcuna possibilità di negoziati tra Ucraina e Russia. Ha detto che la Russia sta cercando di costringere il suo paese a sedersi al tavolo e a scendere a compromessi.

Al momento non sono possibili soluzioni diplomatiche, ha detto Klitschko. Al momento, secondo il sindaco di Kiev, l’unica opzione è restare in prima linea e rimanere politicamente forti.

- Tutto ciò che resta agli ucraini in questo momento è difendere il proprio paese prima che abbiano luogo i colloqui. Non vediamo alcun compromesso, ha detto Klitschko.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno