Misure introdotte per risparmiare energia elettrica fino al 15 per cento: Raccomandazioni per famiglie e aziende, compiti specifici per le istituzioni

Foto di MIA

Il governo ha adottato misure per risparmiare elettricità fino al 15 per cento: sono previste raccomandazioni per famiglie e aziende e obblighi specifici per le istituzioni statali che devono essere rispettati, altrimenti seguiranno sanzioni.

Lo ha annunciato oggi il ministro dell'Economia Kreshnik Bekteshi, le misure entreranno in vigore il 1 settembre di quest'anno e saranno valide fino al 31 marzo 2023.

- Davanti a noi c'è uno degli inverni più difficili dal punto di vista energetico, non solo per noi, ma anche per tutti i paesi della regione, oltre che in Europa. Per rendere più facile affrontare ciò che ci aspetta, per una fornitura ininterrotta di energia elettrica, consumi razionali e bollette più basse, abbiamo predisposto un piano e delle raccomandazioni per il risparmio di energia elettrica. Le misure sono suddivise in diverse categorie, a seconda che si tratti di famiglie, aziende o strutture, istituzioni e imprese statali. L'obiettivo è ridurre i consumi del 15 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Se questo obiettivo non verrà raggiunto, secondo il codice etico e tutti i decreti, seguiranno alcune sanzioni per tutti i capi delle istituzioni, ha sottolineato Bekteshi.

Spegnere l'illuminazione decorativa sulle facciate di edifici pubblici e monumenti culturali, spegnere le lampadine quando c'è abbastanza luce diurna, nella stagione di raffreddamento i condizionatori d'aria devono essere impostati non inferiori a 27 gradi e nella stagione di riscaldamento non superiori a 20 gradi, spegnere i computer dopo il lavoro, cambiare regolarmente i filtri dei gruppi termici e dei condizionatori, stampare solo i materiali necessari, sostituire i serramenti con quelli ad alta efficienza energetica, sono solo alcune delle raccomandazioni per le istituzioni statali.

Video del giorno