Volodin: i leader Ue dovrebbero "raffreddare la testa"

Presidente della Duma di Stato della Federazione Russa Vyacheslav Volodin. Foto: © RIA Novosti / Mikhail Klimentchev

Il presidente della Duma russa, Vyacheslav Volodin, ha affermato oggi che i leader dell'Unione europea dovrebbero "raffreddare la testa" perché i loro cittadini soffrono a causa delle loro decisioni.

Volodin ha reagito alla dichiarazione di ieri della presidente della Commissione europea, Urusla von der Layen, che ha affermato che gli abitanti d'Europa, riducendo di due gradi la temperatura nelle loro case, potrebbero compensare tutte le consegne di gas attraverso il gasdotto Nord Stream.

Temperature in Celsius, Kelvin e Fahrenheit. Tuttavia, in Europa, come parte del presidente della Commissione europea, apparirà una nuova scala - secondo Ursula, ha scritto Volodin nel Telegram.

Ha aggiunto che "secondo Ursula", riducendo la temperatura di dieci gradi, i cittadini europei potrebbero rinunciare al gas fornito attraverso il gasdotto Turkish Stream, il corridoio ucraino, il gasdotto Druzhba, e che riducendo la temperatura di appena un grado in più può anche essere rinunciato al carbone dalla Russia.

Video del giorno