L'acqua a Skopje arriva attraverso le condutture "prima della pensione", Arsovska sta ora esaminando le loro condizioni

Foto Città di Skopje

Le condizioni del gasdotto e la sua capacità di resistere alla pressione e alle vibrazioni del sistema BRT, i cui binari dovrebbero scorrere sopra il gasdotto, sono stati uno dei motivi principali per cui la maggioranza dei consiglieri del consiglio non ha sostenuto la proposta Progetto BRT.

Qual è lo stato delle due condutture idriche di Skopje, che sono in funzione da quasi 60 anni, lo dimostreranno i test e le analisi preparati dalla Città di Skopje per lo studio strategico. Le analisi e le prove sul campo sono iniziate già da un mese e vengono eseguite da esperti e professori della Facoltà di Ingegneria Meccanica.
Stiamo parlando dei due principali gasdotti, uno dei quali corre lungo il viale Partizanski odšije, l'altro lungo i viali Slovenija e Bosnia ed Erzegovina. I tubi sono in acciaio, con un profilo di 1.600 millimetri, sono stati installati dopo il terremoto, cioè la loro costruzione è iniziata nel 1964 e da allora non sono stati più esaminati, quindi con questo studio si dovrebbe ottenere un quadro dettagliato della situazione, che fornirebbe indicazioni su come agire in futuro.

L'approvvigionamento idrico della città di Skopje si basa su quantità significative di acqua disponibile nei due bacini idrografici della sorgente Rasce e l'acqua scorre attraverso due condutture d'acciaio. Lo stato delle tubazioni stesse nelle loro parti fuori terra e sotterranee, lo stato delle strutture realizzate per il corretto sfruttamento della condotta, ovvero i pozzi in cemento armato con apparecchiature idromeccaniche, la costruzione del ponte della parte fuori terra Vengono analizzati parte della pipeline, nonché le apparecchiature per il catodo attivo e altre protezioni. Esprimo grande gratitudine agli esperti e ai professori della Facoltà di Ingegneria Meccanica per tutti i loro sforzi volti ad ottenere uno studio preciso delle principali condotte idriche costruite 60 anni fa, e lo studio dovrebbe fornire informazioni sulle misure da adottare per prevenire eventi indesiderati in futuro e che siano disponibili tutte le informazioni su questi gasdotti chiave a Skopje - ha sottolineato recentemente il sindaco Danela Arsovska quando ha promosso la preparazione dello studio strategico per la diagnostica e la determinazione delle condizioni dei due gasdotti esistenti, che in realtà è uno dei progetti promessi dal programma "Per una Skopje moderna".

Foto: Città di Skopje

Oggi la città di Skopje ha annunciato che sta proseguendo con la seconda fase di attuazione del progetto, che attualmente si svolge nel comune di Gjorce Petrov.

Nella seconda fase si analizza lo stato dei tubi stessi nelle loro parti fuori terra e sotterranee nel comune di Gjorce Petrov, lo stato degli impianti che sono stati costruiti per il corretto sfruttamento della condotta, cioè i pozzi in cemento armato con le attrezzature idromeccaniche, la costruzione del ponte della parte fuori terra della conduttura, nonché le attrezzature per la protezione catodica attiva e altre protezioni - ha detto Arsovska.

La soluzione del problema della rete idrica era una delle priorità del sindaco Arsovska nel periodo preelettorale, quando aveva promesso di lavorare sull'ottimizzazione del sistema di approvvigionamento idrico, che avrebbe consentito il risparmio di elettricità, acqua, controllo dell'acqua pressione di rete che causa frequenti guasti e perdite d’acqua nell’impianto.

L'acqua a Skopje viene prodotta e distribuita attraverso diversi impianti principali, vale a dire la sorgente Rasce, i pozzi di Nerezi e Lepenec, le stazioni di clorazione, le stazioni di pompaggio, gli idrofori, i serbatoi e la rete di approvvigionamento idrico.

Il fabbisogno idrico è quasi interamente coperto dalla sorgente Rasce, che è composta da due bacini, Rasce 1 e Rasce 2, con una capacità installata totale di 6 m3/secondo, ovvero 6.000 litri/secondo. Quando il consumo di acqua aumenta notevolmente, soprattutto nel periodo estivo, a volte, nonostante la capacità di Rasce, vengono attivati ​​i pozzi di Nerezi e Lepenec.

L'approvvigionamento d'acqua dalla sorgente Rasche agli utenti avviene attraverso due condutture in acciaio, con un profilo di f-1600 millimetri, che sono separate sul cavalcavia a Novo Selo, e una va lungo Partizanska fino alla città, e la oltre al complesso industriale di Zhelezarnica.

Il gasdotto sotto il viale Partizanski Orda è stato uno dei motivi per cui il sindaco e VMRO-DPMNE si sono opposti all'introduzione del trasporto veloce con autobus a Skopje. Nel frattempo, a due anni dal mandato, Arsovska ha cambiato idea e ha annunciato che il sistema BRT sarebbe stato implementato, ma i consiglieri della VMRO-DPMNE sono rimasti sulla loro posizione e non hanno votato la decisione per la BRT a Skopje. Lo stato del gasdotto e la sua capacità di sopportare la pressione e le vibrazioni del sistema BRT, i cui percorsi dovrebbero passare sopra il gasdotto, sono stati uno dei motivi principali per cui la maggioranza dei consiglieri del Consiglio non ha sostenuto l'ammodernamento del gasdotto. trasporto urbano secondo il progetto dell'ex sindaco Petre Šilegov. .

Foto: Città di Skopje

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI