Comandante della Jihad islamica ucciso negli scontri in Cisgiordania

Protesta in Cisgiordania, Gaza / Foto EPA-EFE/ALAA BADARNEH 28780

Soldati israeliani questa mattina hanno ucciso il comandante della Jihad islamica palestinese a Tubas, nella Cisgiordania occupata, hanno riferito i media palestinesi.

Il Ministero della Sanità dell'Autorità Palestinese ha annunciato che tre palestinesi sono stati uccisi durante gli scontri sul posto e nel vicino campo di Farah.

Uno degli uccisi è stato identificato come Muhammad Daraghmeh, 26 anni, cofondatore della sezione locale della Jihad islamica a Tubas, nel nord della Cisgiordania.

L'ala militare della Jihad islamica ha confermato che tutte le persone uccise erano membri di quell'organizzazione estremista.

Il Ministero della Sanità ha detto che sono stati uccisi da proiettili sparati alla testa, al petto e al collo.

La violenza in Cisgiordania si è intensificata dall’inizio della guerra tra Israele e Hamas a Gaza il 7 ottobre.

Da allora, più di 400 palestinesi sono stati uccisi dal fuoco israeliano in Cisgiordania, soprattutto in scontri scoppiati durante raid militari quasi quotidiani alla ricerca di sospetti estremisti.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno