442 pazienti sono morti di covid nella Clinica "Zhan Mitrev", la percentuale di sopravvissuti è superiore alla media nazionale

Clinica Jean Mitrev

Il tasso di successo nel trattamento dei pazienti con Covid-19 presso la clinica Jean Mitrev è del 74,6%. Secondo i rapporti dettagliati dell'ospedale, un totale di 1738 pazienti trattati sono stati ricoverati in ospedale nella clinica Jean Mitrev, di cui 1296 sono sopravvissuti, ha annunciato oggi la clinica.

Secondo le loro statistiche, 442 pazienti sono morti per covid e notano che anche i pazienti di altre istituzioni sanitarie sono stati assistiti nell'ospedale privato.

- Questo tasso di successo nel trattamento è superiore alla media nazionale macedone secondo gli ultimi dati dell'Istituto di sanità pubblica. Secondo questi rapporti, il "tasso di successo" per i pazienti ospedalizzati trattati e curati esclusivamente presso la clinica Jean Mitrev è simile alla media realizzata in 200 ospedali tedeschi, dove la sopravvivenza media è del 78%. Il tasso di sopravvivenza secondo gli stessi studi condotti in diversi paesi varia dal 30 all'80 per cento, quindi in Gran Bretagna è compreso tra il 50 e l'89% a seconda dell'onda, in Spagna è del 64,4%, in America è dell'80,3% e in Brasile oscilla tra il 61,6 e il 75,4%, ha annunciato la clinica Jean Mitrev.

Secondo loro, l'emofiltrazione rappresenta solo una parte dello spettro di metodi e approcci utilizzati per il trattamento dei pazienti.

- Il trattamento dei pazienti presso la Clinica Jean Mitrev è definito in base alla gravità della malattia al ricovero, al quadro clinico, alle condizioni generali del paziente, alla presenza di comorbidità, alla gravità della condizione e ad altre variabili cliniche. L'emofiltrazione come metodo nel trattamento del Covid-19 ha un'approvazione urgente da parte dell'American Drug Agency (FDA) con un intervallo di indicazione chiaramente definito. Ciò rende legittima l'applicazione dell'emofiltrazione in questo caso. Questa approvazione è equivalente a quella per i vaccini. Con l'approvazione urgente di questo organismo di regolamentazione più autorevole, il trattamento non può essere considerato pericoloso, non testato e non testato, aggiunge la Clinica.

L'applicazione dell'emofiltrazione in una pandemia secondo le istruzioni di lavoro all'interno dell'area di indicazione approvata, nelle dosi e nelle modalità prescritte per il suo utilizzo, non ha lo status di sperimentazione clinica e non è soggetta al regolamento per l'ottenimento dell'approvazione per un sperimentazione clinica, e quindi un consenso informato firmato dal paziente, ha sottolineato la clinica Jean Mitrev, senza specificare il numero di pazienti guariti dal covid dopo l'emofiltrazione.

Secondo i dati ricevuti dal ministero della Salute durante la pandemia covid, sono stati trattati con emofiltrazione 560 pazienti presso la clinica Jean Mitrev, e una commissione speciale del Ministero della Salute, composta da esperti di vari settori, esaminerà ogni fascicolo separatamente e darà il suo parere sull'intero caso del trattamento dei pazienti con covid con emofiltrazione, che è stato divulgato dai giornalisti dell'IRL.

Questo pomeriggio presso la Procura di base di Skopje Il dottor Zhan Mitrev è stato convocato per essere interrogato per determinate circostanze in relazione a un caso formato dopo che è stata raggiunta una votazione nello Skopje PJSC.

Il 18 luglio di quest'anno, l'ufficio del pubblico ministero, a seguito di una soffiata, ha intentato una causa, sulla base del documentario dell'IRL intitolato "Dirty Blood".

VIDEO | Cvetkovska di IRL: Insieme ai cittadini, possiamo assolutamente creare pressione sulle istituzioni

 

Video del giorno