Il VMRO-DPMNE dovrebbe individuare i candidati della coalizione "La tua Macedonia" per i membri del governo

Governo di RSM / foto: Dragan Mitreski - Free Press

Il Comitato Esecutivo e Centrale del VMRO-DPMNE dovrebbe individuare oggi, in seduta, i candidati a ministro della coalizione "La tua Macedonia", guidata dal partito del titolare del mandato, Hristijan Mickoski. Lo ha annunciato quattro giorni fa e ha annunciato che martedì 18 giugno sarà presentata al Parlamento la lista ufficiale dei candidati per i membri del nuovo governo.

Nel governo, riorganizzato con modifiche legislative approvate dal Parlamento, ci saranno 20 ministeri, parteciperanno rappresentanti delle coalizioni "La tua Macedonia" e "Vredi" e del partito ZNAM.

Pochi giorni fa, il detentore del mandato Mickoski ha confermato che l'opposizione sarà la coalizione "Fronte europeo" guidata dal DUI, la coalizione "Futuro europeo" guidata dall'SDSM e il partito politico Sinistra.

Sebbene nell'opinione pubblica si parli già di nomi specifici per alcuni portafogli, per il momento Besa, ZNAM e Alternativa hanno annunciato proposte ufficiali per i ministri, definite dai loro organi di partito.

L'assemblea del partito Besa di Biljal Kasami, che fa parte della coalizione "Vredi", ha deciso giovedì in una riunione di nominare Fatmir Limani - ministro delle Politiche sociali, della demografia e della gioventù, Besar Durmishi - ministro dell'Economia, come membri del partito nuovo governo e lavoro e Sedat Suleimani come viceministro della Cultura e del Turismo.

La presidenza centrale di Alternativa, invece, ieri sera ha scelto Orhan Murtezani come candidato a ministro degli Affari europei, Lulzim Aliu come candidato a viceministro dell'Istruzione e della Scienza e Safiye Sadiki-Shaini come viceministro per il Sistema politico e l'Internazionalizzazione. Relazioni comunitarie. L'attuale leader di questo partito, Afrim Gashi, è il presidente dell'Assemblea.

Dagli altri partner della coalizione "Vredi", secondo quanto riportato dai media, è certo che il leader del Movimento Democratico, Izet Majiti, sarà il primo vice primo ministro e ministro dell'ecologia, nonché leader dell'Alleanza. per gli albanesi, Arben Taravari, sarà ministro della Sanità.

Venerdì il Movimento ZNAM - Per la nostra Macedonia, durante una seduta del consiglio centrale del partito, ha determinato i suoi candidati con i quali parteciperà al governo: Igor Filkov è il candidato a ministro della Giustizia e Goran Minchev - il candidato a ministro della Pubblica Amministrazione .

Il partito di Maxim Dimitrievski ha annunciato che stanno negoziando anche per due posti di viceministro, ma i portafogli non sono stati definiti, e uno dei tre vicepresidenti dell'Assemblea è tra loro, la deputata Vesna Bendevska.

La prima legge adottata dopo la costituzione della nuova composizione parlamentare è stata quella di riorganizzazione del governo (modifiche alla legge sull'organizzazione e il lavoro degli organi dell'amministrazione statale) approvata l'8 giugno, che ha creato le condizioni per la formazione del nuovo governo.

Il numero dei ministeri aumenta da 16 a 20 man mano che ne vengono introdotti di nuovi: Ministero dell'Energia, delle Miniere e delle Risorse Minerarie; Ministero dello Sport; Ministero della Trasformazione Digitale e Ministero degli Affari Europei – che fino ad ora era a livello di segreteria.

Le competenze/settori di alcuni ministeri vengono trasferite ad altri, così avremo un Ministero dell'Economia e del Lavoro; Ministero delle Politiche Sociali, della Demografia e della Gioventù; Ministero della Cultura e del Turismo.

Il nuovo governo dovrebbe essere formato prima della scadenza del termine di 20 giorni iniziato il 6 giugno, quando la presidentessa dello Stato Gordana Siljanovska-Davkova ha dato al leader del VMRO-DPMNE Hristijan Mickoski il mandato di formare il governo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno