Dopo aver modificato la legge sui sindaci, il governo valuterà se è conforme alla Costituzione

corte costituzionale / Foto: Sloboden pechat - Dragan Mitreski

Il fiduciario Hristijan Mickoski con la coalizione Ne vale la pena dovranno prima proporli, e il Parlamento dovrebbe approvare le modifiche alla legge sull'autonomia locale, con le quali si prevede che non si terranno elezioni nei comuni in cui i sindaci sono passati ad altre funzioni e hanno già ha eliminato più della metà del mandato, per verificare se ciò è conforme alla Costituzione.

da Corte Costituzionale per "Stampa liberaDicono di non commentare in pubblico le questioni attuali e di non prendere posizione sulle leggi pendenti, dopo che Mickoski ieri ha chiamato la Corte per dichiarare se le modifiche alla legge sono incostituzionali.

- La Corte Costituzionale si pronuncia dopo un'analisi degli atti esistenti, che sono in circolazione giuridica, ma non di modifiche, leggi o atti annunciati o previsti, indipendentemente dal fatto che si tratti di un'iniziativa presentata da un cittadino o di un caso formato di propria iniziativa , dicono da Costituzionale per "Stampa libera".

Mickoski inizierà a lavorare lunedì

Mickoski, così come alcuni professori universitari, hanno chiesto alla Corte Costituzionale di dichiarare la costituzionalità delle previste modifiche alla legge sull'autonomia locale, che, se adottate, significheranno che non ci saranno elezioni anticipate per il sindaco se la metà dei il mandato dell'attuale sindaco è scaduto e lui è passato ad un'altra funzione. La proposta è che invece delle elezioni, il comune venga gestito da un sindaco ad interim eletto dal Consiglio comunale.

Il rappresentante critica alcuni esperti contrari ai cambiamenti annunciati La legge sull'autonomia locale nella sezione dedicata all'elezione dei sindaci trasferiti ad altro incarico.

- Secondo le mie informazioni, la legge è entrata nella procedura. Ci sono esperti che hanno deciso di spendere i soldi dei cittadini e dicono che la proposta è contro la Costituzione. Non si sono tirati indietro quando alcuni partiti hanno proposto che il presidente di un paese fosse eletto in parlamento. Non c'è problema, siamo pronti ad andare alle elezioni domani, ma dobbiamo spendere i soldi dei cittadini, e possiamo usarli, ad esempio, affinché lo Stato sovvenzioni i contributi dei giornalisti e affinché ricevano salari più alti. Lo invitiamo La Corte Costituzionale pronunciarsi - ha affermato il titolare del mandato.

Mickoski non ha rivelato se hanno ottenuto i due terzi dei voti a favore degli emendamenti alla legge Budenterovo maggioranza.

 

Se necessario si cercheranno voti per "Badenter" anche dalla sinistra, la legge attenderà il nuovo governo

 

Alcuni esperti ritengono che la spiegazione del governo secondo cui le elezioni costano molti soldi e che eviteranno ai cittadini di votare due volte in meno di un anno non è vera, perché è un diritto democratico supremo per i cittadini andare al elezioni e che ci sono membri dell’UE che cinque volte all’anno indicono dieci referendum.

Il governo ha un piano, nemmeno quello locale

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno