VIDEOINTERVISTA | Živojin Glisić: La grande storia della musica è nell'educazione

Živojin Glisić/ Foto: Sloboden Pechat / Slobodan Djuric

Uno dei nostri più prolifici ed eminenti compositori, arrangiatori e professore di lunga data presso la Facoltà di Musica, il Professore Zivojin Glišić era ospite dello spettacolo mattutino Stampa libera, dove abbiamo parlato del suo percorso professionale e del lavoro che ha lasciato come parte della cultura musicale e della storia della Macedonia.

Parlando degli esordi e dell'interesse per la musica nato nella sua prima infanzia, dice che la più grande influenza su di lui è stata il nostro eccezionale leggendario compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore musicale macedone Dragan Gjakonovski - Špato.

- È difficile definire la parola genio, la scienza non l'ha ancora chiarita, ma nel senso in cui viene trattata la parola genio in musica, penso che Dragan Djakonovski - Shpato fosse un genio. Ho avuto l'opportunità di studiare con suo figlio fino alla terza media, e così oltre a Spato, oltre a tutta la discografia che possedeva, in qualche modo, per dirla in volgare, mi sono "catturato" per qualcosa che non è usuale. Mi sono appassionato al jazz, alla musica brasiliana... A quel tempo i miei amici ascoltavano il rock, quello che ascoltavano tutti. Semplicemente non ho le parole per descrivere il suo potere per tutto ciò che ha fatto senza accigliarsi. Era un fenomeno, la sua calligrafia era qualcosa di speciale, di straordinario, come se avesse fatto tutte le scuole e nessuna istruzione. Solo i geni possono farlo, e noi qui abbiamo avuto un vero genio. La prima composizione che ho scritto per il "Festival di Skopje" l'ho fatta vedere a Spato e non ha trovato un solo errore. E lui mi ha detto: "La cosa più importante è l'idea, non dirmi mai l'idea" - dice Glisic a proposito dell'influenza che Dragan Djakonovski - Shpato ha lasciato su di lui.

Con tante composizioni, arrangiamenti, numerosi riconoscimenti e premi per il suo lavoro, la biografia di Živojin Glisić parla da sola dell'eredità che il professore ci ha lasciato, sia al pubblico che a tutte le generazioni successive che decideranno di seguire il suo percorso professionale.

- Prima di tutto, ho vinto 23 premi per il miglior arrangiamento, in tutti i festival che erano in Macedonia, "Skopje Festival", "Valandovo", "Interfest Bitola", "Makfest", ho anche ricevuto un premio per arrangiamento per il Festival Roma. Ho realizzato circa 450 arrangiamenti di vario genere. Ci sono anche quelli che ho fatto in ambito jazz con la "Big Band Orchestra" su MRTV. Il numero è ampio, quando sono andato in pensione ho scritto una sinfonia "Bei giorni" ed è stata eseguita in occasione dei 30 anni dall'indipendenza della Macedonia. Mi esibisco regolarmente ai "Giorni della musica macedone", mi esibisco regolarmente ovunque posso arrangiare o contribuire in qualsiasi modo. La mia idea è sempre stata quella di agire in modo positivo e fare un passo avanti professionalmente nell'accordo, perché ci mancava quel momento professionale, correvamo sempre dietro a qualcuno, cercavamo sempre di raggiungere qualcuno. Tuttavia, le persone non prestano attenzione al fatto che la grande storia risiede nell’istruzione. Sempre una persona, a partire da se stessa, personalmente, sa “attaccarsi” a qualcosa che gli è più vicino, non è capace e non riesce a percepire quei momenti professionali che servono. E ovunque tu vada, vedono prima la tua professione e poi la tua idea - dice Glisic.

Potete guardare l'intera conversazione con il professor Živojin Glisić al seguente link:

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno