VIDEOINTERVISTA | Gli studenti del dipartimento di musica e danze tradizionali di "Ilija Nikolovski - Luj" con il concerto finale "Airlija"

Foto: Free Press / Dragan Mitreski

Musica e danze tradizionali macedoni è stato studiato per due decenni in DMBUC "Ilia Nikolovski - Luj", e gli studenti e i professori di questo dipartimento hanno preparato quest'anno un'esperienza concertistica unica sotto forma di un musical di canti, danze, musica, costumi e scenografie tradizionali macedoni. Il concerto finale si terrà, semplicemente ed appropriatamente, "Airlia". 18 giugno alle 20:XNUMX al NOB.

Il concerto è dedicato alla celebrazione del matrimonio e ai festeggiamenti nuziali, come uno degli aspetti principali e più belli della nostra cultura musicale.

Spettacolo mattutino Stampa libera abbiamo parlato con alcuni professori e studenti e abbiamo assistito alla loro prova generale, dove abbiamo avuto l'opportunità di notare la passione e l'amore di questi giovani che insieme creano questa esperienza rara e unica.

– Dietro tutto questo c’è una squadra seria di colleghi, 7-8 colleghi che insegnano in questa direzione per la musica e la danza tradizionale, e c’è una locomotiva o coordinatore della direzione, ma tutto il lavoro congiunto e il contributo di tutti noi è molto importante. Abbiamo continuamente preparato durante tutto l'anno un evento, un concerto finale, che è il coronamento del lavoro attuale, anche se abbiamo numerosi altri eventi durante l'anno. Riusciamo a realizzare un prodotto meraviglioso alla fine dell'anno con gli studenti dal primo al quarto anno, ma per noi educatori la cosa più preziosa è quando vedi gli studenti che si sono infiltrati qui qualche mese fa e stanno già creando, prestando servizio nella tradizione oranese e nel settore vocale e strumentale, come è l'esempio di questo concerto - dice la professoressa Blagica Ilic.

- Airlia è una parola che può coprire letteralmente tutto ciò che vuoi dire e presentare da questo bellissimo atto. Il matrimonio è uno degli eventi culturali più allegri, luminosi, solenni della nostra cultura musicale, lo è sempre stato e lo sarà sempre, soprattutto se inserito in un bel contesto, magnificamente interpretato, suona davvero con il cuore e "airlia " è esattamente la soluzione giusta e attira tutti a dirci quella benedizione a vicenda. Ci sono studenti dal primo al quarto anno, letteralmente tutti i nostri studenti, che hanno il loro ruolo in tutta la preparazione del concerto e sono disposti in modo tale che tutti possano contribuire a questo godimento completo. Infatti qui, come hai visto, funzioniamo come un'unica famiglia, e ogni famiglia affronta attività quotidiane diverse, accordi, disaccordi, ma alla fine l'amore vince e il nostro amore vince qui così, e in quel nome chiamiamoci Airlia - dice Vera Miloshevska, professoressa al DMBUC "Ilia Nikolovski - Luj".

Potete vedere l'intera intervista al seguente link:

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno