VIDEOINTERVISTA | Skerlev: Gli inglesi sono sulla buona strada per diventare la prima nazione non invasiva al mondo

Zhaneta Skerlev / Foto: "Sloboden Pechat", Dragan Mitreski

Il governo britannico propone che dal 2027 nessuno sotto i 18 anni possa fumare, il Paese punta a introdurre un divieto totale di fumare sigarette, comprese le sigarette elettroniche per tutti.

Se questa legge verrà approvata, la Gran Bretagna diventerà il primo paese a introdurre una delle misure antifumo più severe al mondo, afferma Stampa libera Jeanetta Skerlev, corrispondente ed editorialista da Londra.

- Se questa legge verrà adottata, la Gran Bretagna passerà alla storia come il primo paese a creare la prima generazione non dirompente nella società moderna. Se tutto va come previsto, il primo ministro Rishi Sunak vuole vietare del tutto il fumo. I nostri primi ministri qui sono tutti famosi per qualcosa, alcuni nel male e altri nel bene. Sunak ovviamente vuole farsi conoscere e lasciare un segno nella storia perché ha vietato il fumo in Gran Bretagna e ha creato la prima generazione di non fumatori - dice Skerlev.

Con questa decisione tutti i nati dopo il 1° gennaio 2009 non potranno accendere una sigaretta, aggiunge Skerlev.

Storicamente non fumare

L'obiettivo è migliorare la salute delle persone, ma analogamente a questo, questa regolamentazione legale prevede anche la stabilizzazione dell'economia del paese.

 

VIDEOINTERVISTA | Dr. Petrovski: Le bombe alla nicotina "snus" e "vape" non sono per i minori

- Gli esperti dicono che ogni anno si perdono 17 miliardi a causa di varie malattie dovute al fumo. Tutto ciò si ripercuote sull'economia e sul sistema sanitario, che è già gravato, e lo sarebbe ancora di più se la gente continuasse a fumare - ha detto Skerlev.

Spiega che nel caso in cui il Parlamento adottasse questa proposta di legge sono previste sanzioni elevate sia per i produttori che per i commercianti, ma anche per i fumatori se vengono sorpresi.

VIDEOINTERVISTA | Janaki Mitrovski: Al "Konopfest" ci sarà una competizione "a rotazione", ma non la cannabis

 

Vedi l'intera conversazione qui sotto:

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno