VIDEOINTERVISTA | Mirceski: Il Consiglio nazionale di mediazione dovrebbe essere modificato nella sua composizione

Borche Marovski/ Foto: Sloboden pechat / Metodij Zdravev

Ho ereditato il problema del rilascio delle licenze di mediatore dalla precedente direzione del Consiglio nazionale di mediazione. I mediatori rappresentano un anello importante nella risoluzione delle controversie e devono essere autorizzati a mediare. È importante sottolineare che alcuni mediatori hanno licenze valide e con il mio incarico ho firmato 25 licenze di altri mediatori. È mia intenzione che tutti i 45 mediatori ricevano una licenza senza limiti nel periodo di validità, come previsto dalla legge. Lo ha affermato Borce Mirceski, coordinatore nazionale del Consiglio nazionale di mediazione nello spettacolo Sloboden Pechat.

Secondo Mirceski il problema è complicato e con la sua nomina cercherà di risolverlo perché crede nelle persone e ha un pensiero e un approccio positivo alla risoluzione dei problemi.

- Il fatto è che sto cercando di risolvere il problema e non so se ci riuscirò. Dopo aver conosciuto tutti i mediatori, poi i membri dell'Assemblea nazionale, nonché i membri degli organi della Camera dei mediatori e le situazioni esistenti, mi è diventato chiaro che i mediatori hanno bisogno di un mediatore. Rilasciando le licenze a 25 mediatori, abbiamo risolto una parte del problema, ovvero più della metà del numero totale dei mediatori. La mia determinazione è risolvere i problemi esistenti, non crearne di nuovi. Allo stesso tempo, nello svolgimento del mio lavoro, ho degli ostacoli e il mio interesse è che tutti i mediatori della "directory" ottengano le licenze. Se me lo chiedono, il Consiglio nazionale di mediazione dovrebbe subire modifiche nella sua composizione e, secondo la legge, il coordinatore nazionale ha la possibilità di proporre nuovi membri, ha detto il coordinatore Mirceski.

Altro dall'intervista con Mirceski nel video qui sotto.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno