VIDEOINTERVISTA | Katsarska: L'estrema destra al Parlamento europeo è divisa ed è improbabile che crei un'unica entità

Simonida Katsarska / Foto: Printscreen

"Molti di coloro che hanno avuto difficoltà ad assicurarsi un posto sulla scena nazionale, trovano il loro posto nel Parlamento europeo. La destra che ora è al Parlamento europeo sarà difficile da concepire come un'unica forza, perché spesso hanno rivendicazioni diverse e quindi è difficile immaginare che verrà creata una tale entità", ha affermato il direttore dell'Istituto per la politica europea - EPI. Simonida Kacarska nel programma mattutino di Stampa libera.

Lei ha aggiunto che le elezioni europee sono, in un certo senso, elezioni nazionali di seconda classe e servono soprattutto a dare voce a una protesta contro il partito al governo.

"L'azione del presidente Macron ha seguito questa interpretazione, perché ha visto che c'era un grande voto di protesta contro di lui", ha detto Katsarska riguardo all'indizione delle elezioni anticipate in Francia.

Lei ha aggiunto che a causa delle diverse procedure e dell'affluenza alle urne nei diversi Stati, è difficile generalizzare e riassumere gli effetti e il collegamento con la politica interna.

Maggiori informazioni sull'intervista con Katsarska nel link sottostante.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno