VIDEOINTERVISTA | Denis Jankulovski - Kosmonautko: Il nostro obiettivo è raggiungere coloro che non convivono con persone atipiche

Denis Jankulovski Kosmonautko / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

Per essere riconosciuto e accettato le diversità nella vita sociale e privata è un obiettivo personale ma anche collettivo di ogni membro della società. Dagli adulti ai bambini, tutti dobbiamo essere coinvolti nelle attività e come la coscienza aumenterà per l'esistenza e l'inclusione di persone con sviluppo atipico, in modo da poterli poi aiutare a semplificare la loro vita.

Di questo e dei bisogni e della lotta che le persone e le famiglie che vivono con una certa atipicità conducono quotidianamente, nella trasmissione mattutina "Free Press" abbiamo parlato con l'attivista e presidente dell'Associazione per l'autismo AAMK, Denis Jankulovski – Cosmonauta.

– Uno dei modi in cui dovremmo funzionare è l’onestà. Quando mi chiedono perché voglio fare questo, è perché voglio aiutare, dare il mio contributo per migliorare la qualità della vita delle persone con sviluppo atipico, qualunque esso sia. L'associazione è Autism AAMK, ma in tutti gli eventi inclusivi che facciamo ci sono persone con e senza sviluppo atipico - dice Jankulovski.

Jankulovski è noto per organizzare ogni anno eventi inclusivi in ​​cui i bambini con sviluppo atipico si divertono e socializzano, ma ovviamente anche gli altri, gli ospiti, che già partecipano regolarmente a questi eventi, che di solito si svolgono nel parco cittadino di Shkolka. .

- Quando c'è stato il primo evento, il primo raduno nel parco della Francofonia, eravamo circa quindici persone e una ventina di bambini, quindi l'anno scorso, all'evento dell'anno scorso, avevamo ottocento bambini. Così ottocento bambini sono arrivati ​​con almeno un genitore, e questo significa che la consapevolezza è davvero aumentata, non solo per le famiglie che vivono con qualche atipicità, ma anche per quelle che non hanno queste persone attorno - dice Denis.

Per quanto riguarda se e quanto le cose stanno cambiando a livello sociale e individuale, Dennis afferma che, sebbene ci siano stati cambiamenti sporadici, siamo ancora lontani da ciò che è necessario per aiutare davvero queste persone ad affrontare la loro già difficile vita quotidiana.

- Questo è esattamente il nostro obiettivo, raggiungere quei genitori che non vivono con persone atipiche, e vogliamo che lo scoprano, si uniscano alle nostre comunità, vengano, si mettano in gioco, semplicemente si conoscano. Quindi il primo momento è conoscersi. Ora è individuale, quindi come vediamo il tutto. In rapporto allo stato, al livello sociale, cioè rispetto a quando ho iniziato ufficialmente a farlo o prima, quando ascoltavo tutti quei bisogni, conversazioni, conversazioni con genitori, con famiglie che convivono con disabilità, non che non ci siano cambiamenti , ma si tratta di cambiamenti sporadici. Diciamo che c'è una scuola, in un comune, che è uscita in anticipo. È una rampa per sedie a rotelle, è inclusiva, è una stanza sensoriale, aiuta in qualche modo, mostra davvero inclusione, cioè l'accettazione e il rispetto di quelle persone. Tuttavia, nello stesso comune, potrebbe non esserci in un'altra scuola, quindi è come se fosse semplicemente lasciata alla buona volontà di un sindaco o di un direttore. Tuttavia, il fatto è che a livello statale siamo lontani da ciò che dovrebbe essere - aggiunge Jankulovski riguardo a quanto è arrivata la lotta per i diritti di queste persone.

Potete guardare il resto della conversazione con Denis Jankulovski al seguente link:

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno