VIDEO | A Podgorica nuova protesta dell'opposizione: "Mai Montenegro come sogna Vucic"

Foto: Twitter

Stasera a Podgorica si svolge la terza manifestazione dell'opposizione, guidata dal Partito Democratico dei Socialisti (DPS). Milo Djukanovic, contro la legge presidenziale.

La protesta chiamata "Nje ima" è iniziata alle 18:XNUMX davanti al palazzo del Parlamento montenegrino.

I cittadini riuniti davanti all'Assemblea portano striscioni con su scritto: "Comincia a preoccuparti perché riguarda anche te", "Non ti diamo il Montenegro", "Non hai niente a che fare con questa gente, ti hanno venduto tempo fa", " Non c'è nessuno!" Non diamo la Costituzione! Vogliamo le elezioni!".

All'incontro partecipano i vicepresidenti del DPS Jevto Erakovic и Abaz Dizdarevic, nonché segretario generale del partito Aleksandar Bogdanović.

I riuniti, oltre alle bandiere montenegrine, portano anche bandiere degli Stati Uniti, dell'UE e dell'Ucraina, scrive "Vijesti".

Chiedono il ritiro, come si suol dire, dei "vergognosi emendamenti alla legge sul presidente", che, a loro avviso, rappresentano una sorta di colpo costituzionale.

L'attivista civico Predrag Vusurović ha affermato che 35.000 persone hanno firmato la petizione per revocare la legge sul presidente

"Mai il Montenegro che Vucic sogna. "Il Montenegro si è fermato", ha detto Vushurovic e ha aggiunto che vogliono un Montenegro stabile, non "uno spettacolo di Dritan Abazovic".

Chiedono anche lo sblocco delle istituzioni statali e l'indizione di elezioni parlamentari straordinarie.

E l'8 di questo mese migliaia di manifestanti si sono radunati davanti al parlamento montenegrino chiedendo il ritiro, come sostenevano, della legge incostituzionale sul Presidente del Montenegro e l'indizione di elezioni parlamentari straordinarie.

VIDEO: Migliaia di sostenitori di Djukanovic per le strade di Podgorica contro "tentativi di destabilizzazione filo-serbo e filo-russo"

Video del giorno