VIDEO: 13 membri del "cartello dei Balcani" sono stati arrestati, la polizia spagnola è entrata nel loro bunker

Polizia in Spagna / Foto EPA-EFE / VICTOR LERENA

Gli agenti della polizia nazionale spagnola, in collaborazione con i loro colleghi serbi, hanno sgominato a Barcellona un'organizzazione criminale di origine serba, presumibilmente coinvolta nel traffico internazionale di droga.

In quell'occasione, secondo quanto riportato dai media spagnoli, furono scoperte cinque piantagioni di marijuana nelle quali furono sequestrate più di 37.000mila piante.

In sei comuni della provincia sono state arrestate 13 persone e sono state effettuate sei perquisizioni in cui sono stati sequestrati 25 chilogrammi di germogli di marijuana e 32.000 euro in contanti, scrive Blitz.

Le piantagioni erano situate in aree popolate, lontane dai centri urbani, e quelle più grandi furono collocate in un ostello abbandonato, che avevano precedentemente trasformato in bunker.

Gli indagati, come già precisato, oltre al traffico di droga, hanno fornito ai venditori di Barcellona anche le cosiddette piante "baby".

L'indagine è iniziata nel gennaio di quest'anno a seguito di uno scambio di informazioni tra la polizia serba e quella spagnola sul leader di un gruppo criminale di origine serba che viveva in Spagna ed era particolarmente attivo nel traffico di droga con i suoi parenti dello stesso nazionalità.

"Dopo aver individuato e identificato tutti i membri dell'organizzazione, gli investigatori hanno scoperto che erano incaricati di gestire lo sfruttamento di diverse piantagioni di marijuana in diverse parti della provincia di Barcellona. L'organizzazione era strutturata in modo piramidale, con una chiara distribuzione delle funzioni che tutti i suoi membri conoscevano e svolgevano in modo coordinato e subordinato, con piena discrezione nella comunicazione per garantire la loro sicurezza", ha detto la fonte ai media spagnoli. Oltre a quanto sopra, la polizia ha sequestrato anche tre telefoni cellulari e un veicolo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno