VIDEO | La piuma più costosa venduta per 28.000 dollari: il proprietario non può portarla fuori dalla Nuova Zelanda senza permesso

Foto: Profimedia/Printscreen/YouTube

Una piuma d'ora in poi l'estinto uccello Huija (Heteralocha acutirostris) della Nuova Zelanda ha stabilito un record mondiale dopo essere stato venduto all'asta per NZ $ 46.521,50, ovvero $ 28.417, scrive La BBC.

La piuma, che originariamente si prevedeva potesse raggiungere i 3.000 dollari, ha battuto il record precedente per una piuma della stessa specie venduta del 450%.

L'uccello Huia era sacro per il popolo Maori. Le loro piume erano spesso indossate dai capi e dalle loro famiglie, e venivano anche regalate o scambiate. L'uccello fu visto l'ultima volta nel 1907, ma secondo il Museo della Nuova Zelanda furono segnalati avvistamenti non confermati venti o trent'anni dopo quell'anno.

Foto: Printscreen / Instagram

L'huija era un piccolo uccello canoro della famiglia dei mangiatori di miele della Nuova Zelanda ed era noto per le sue capacità di salto e il bellissimo piumaggio, che si distingueva per la sua punta bianca.

"La piuma venduta lunedì è in condizioni meravigliose. Ha ancora la sua lucentezza distintiva e nessun danno da insetti", ha affermato Leah Morris, responsabile delle arti decorative presso la Webb Auction House.

Aggiunge che la casa d'aste ha incorniciato l'oggetto dietro un vetro protettivo UV, il che significa che avrà una "vita davvero lunga".

Foto: Printscreen / YouTube

La piuma è registrata sotto il sistema di protezione delle strutture costruite Maori. Può essere acquistato solo dai collezionisti che dispongono di una licenza nel sistema e non possono lasciare il Paese senza il permesso del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

"In Nuova Zelanda ci preoccupiamo moltissimo del territorio, dell'ambiente, della flora e della fauna", ha aggiunto Morris.

Foto: no, Credit line: – / Ardea / Profimedia

Il Museo della Nuova Zelanda afferma che in passato le piume Huia erano uno status symbol per il popolo Maori. Un uccello raro prima dell'arrivo degli europei, la specie divenne l'obiettivo di collezionisti e commercianti di moda dopo aver guadagnato popolarità tra coloro che si stabilirono in Nuova Zelanda, portando alla sua estinzione.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno