VIDEO: Scene raccapriccianti in Serbia: un gruppo armato spara in un villaggio al confine con l'Ungheria

Foto: Twitter / stampa schermo

Diversi video inquietanti sono apparsi questa sera sui social media in Serbia: mostrano un gruppo di uomini mascherati, armati di quelle che sembrano essere armi automatiche, che corrono e sparano nel villaggio di Horgos, che si trova proprio al confine del paese con l'Ungheria , hanno detto i media serbi.

Il primo video mostra un gruppo di circa 15 giovani che corrono per le strade del villaggio e sparano ripetutamente a un altro gruppo che fugge lungo la strada. Nel video si possono vedere diversi residenti locali davanti al negozio, che non sanno dove scappare per lo shock.

Un altro video, registrato da una telecamera domestica, mostra chiaramente diversi giovani incappucciati che si muovono per il villaggio con armi automatiche in mano. Il gruppo si ferma un attimo e dopo un breve accordo, prosegue lungo la strada. Alcuni portano borse in mano.

La registrazione, secondo i post sui social, è stata effettuata oggi poco prima delle 18:00. Per ora non ci sono informazioni attendibili su cosa sia successo esattamente e se qualcuno sia rimasto ferito durante la sparatoria. Parte dei media segnalato che due gruppi di migranti si sono scontrati, ma ciò non è stato confermato dalla polizia, che non ha ancora annunciato nulla sull'accaduto.

Stanotte il villaggio era calmo ei media locali riferiscono che le forze di polizia sono in continuo arrivo.

Negli ultimi anni, Horgos è stato un luogo in cui si sono spesso riuniti migliaia di migranti che hanno cercato di entrare in Ungheria, cioè nell'UE. Dopo le rigide misure di prevenzione da parte ungherese, il villaggio ha generalmente perso la sua "popolarità" tra i migranti come punto di ingresso nell'Unione, ma attira ancora un numero minore di migranti.

Una settimana fa si è tenuto un incontro a Horgoš dove i residenti, la maggior parte dei quali sono membri della minoranza ungherese in Serbia, “hanno messo in chiaro che ci sono molti migranti nel villaggio di confine, la criminalità è fiorente e non c'è polizia in villaggio", riferisce delmagyar.hu. e sottolinea che due giorni dopo, solo due poliziotti hanno pattugliato il centro del luogo, e "non sono stati più visti" e "tutto è tornato alla normalità".

Video del giorno