INTERVISTA VIDEO | Kocho Angjushev, uomo d'affari ed ex vice primo ministro: La soddisfazione non sta nello spendere ma nel creare

Kocho Angjushev / Foto: Sloboden Pechat.
Kocho Angjushev / Foto: Sloboden Pechat.

La cosa peggiore è che se ti fermi, se ti spaventi, se rinchiudi i soldi che l'inflazione inevitabilmente svaluterà. Sono un sostenitore degli investimenti anche in condizioni di inflazione, afferma in un'intervista a "SlobodnaTV" uno degli uomini d'affari di maggior successo, il professor Kocho Angjushev.

Le crisi, oltre a tutti gli svantaggi e i rischi che comportano, sono anche un'opportunità per inizi diversi, per nuovi investimenti. La cosa peggiore è se ti fermi, se hai paura delle conseguenze, se rinchiudi i soldi che l'inflazione inevitabilmente svaluterà. Sono un sostenitore degli investimenti anche in condizioni di inflazione. Nelle mie aziende abbiamo aperto nuovi padiglioni, macchine, tecnologie, e nell'energia, nel fotovoltaico, nella centrale a biogas e altro, dice il professore ed ex vicepremier. Kocho Angjushev nell'intervista per "SlobodnaTV".

Angjushev, in qualità di console onorario di Malta, ha aiutato la famiglia del ragazzo morto in un incidente stradale a Malta. Appena appresa la tragica notizia, ha fatto tutto il possibile, insieme alle persone presenti, e in questi giorni dovrebbero essere completate le procedure per la restituzione della salma qui al suo luogo natale. La ragione di questo impegno è stata il fatto che è un console onorario di uno stato membro dell'UE.
Uno degli uomini d'affari di maggior successo del Paese parla anche del suo impegno politico, della sfiducia della società nei confronti della politica e dei politici, dell'atmosfera nel governo durante la sua partecipazione.

- La società dovrebbe abituarsi alle persone di successo in politica. Guarda chi è ora diventato il Primo Ministro della Gran Bretagna. Uno dei più ricchi e di successo e nessuno ne fa un problema. Se ti aspetti che qualcuno gestisca il governo e i processi, dovresti avere una persona esperta lì. Come può qualcuno gestire un intero paese, se non ha mai fatto nulla di simile prima. D'altra parte, colui che in precedenza gestiva con successo aziende e processi negli affari, è normale essere benestanti - afferma Angjushev.

Nell'intervista per "SlobodnaTV", parla anche degli errori nella capitalizzazione di transizione e delle carenze nello sviluppo dell'economia macedone, oltre che di alcune situazioni politiche attuali.

- Per quanto riguarda i problemi di integrazione europea, dobbiamo essere pragmatici. Ecco, non vedo come qualcuno mi bulgarizzerà. Non vedo come qualcuno possa assimilarmi finché ho il mio paese. Sarà un problema se non ho un mio paese, come lo era tra le due guerre mondiali, quindi tutti i nostri antenati dovevano essere scritti o serbi o bulgari o non so cosa. Solo quando qualcun altro ti rilascia una carta d'identità e un passaporto può assimilarti. Non aspettiamo di arrivarci - dice Angjushev.

Guarda l'intera intervista con Kocho Angjushev

 

 

Video del giorno