VIDEO INTERVISTA Hayredini: All'epoca non avevo alcuna possibilità di sollecitare i camion a passare la dogana ea costo di non essere ministro!

Jevded Hayredini/Foto: Free Press

L'ex ministro delle finanze Cevdet Hajredini è un critico frequente dei flussi economici e dei bilanci. Attualmente, il progetto di bilancio per il 2023 è in fase di procedura parlamentare. Lato entrate la Finanziaria peserà 4,6 miliardi di euro, ovvero il 12,6 per cento in più di quella attuale, e lato spese 5,3 miliardi di euro, ovvero il 14,8 per cento in più.

Hayredini dice che dal lato della spesa non vede dove siano i 230 milioni di euro che sono stati annunciati per far fronte alla crisi attuale. Secondo lui, nella Finanziaria ci sono previsioni economiche gonfiate, ma la lotta alla corruzione non si vede, anche se siamo ai vertici della corruzione insieme a Etiopia e Colombia.

Hayredini spiega che le previsioni populiste sono dovute anche al fatto che i ministri delle finanze sono nominati dai vertici dei partiti da cui provengono.

In una conversazione con "Slobodna TV", abbiamo chiesto ad Hayredini come lavorava quando era ministro, e che tipo di budget proporrebbe ora, se fosse nella posizione ministeriale.

- Non ho avuto pressioni da nessuno per annunciare tassi più alti, sono riuscito a imporlo al Presidente del Consiglio quando si preparava il bilancio e quando se ne discuteva. Non mi sono comportato in maniera populista, quindi al prezzo di domani non saranno ministri! Avevo lo stipendio più basso quando ero ministro. Potrei avere entrate legali per una vita dignitosa con un altro lavoro. Ho colto l'occasione per sentirmi dire dalla parte che chiederanno un'interpellanza e ho risposto loro: Allora chiedete! Beh, non posso sollecitare la dogana a far passare un camion. E ora che situazione abbiamo? - dice Hayredini.

Guarda l'intera VIDEO-INTERVISTA con l'ex ministro delle finanze Cevdet Hajredini di seguito:

 

Video del giorno