VIDEO: Stasera i cittadini si sono riuniti davanti al governo per protestare contro la proposta francese

Foto: TV21 / stampa schermo

Diverse decine di cittadini si sono radunati davanti al palazzo del governo nel tardo pomeriggio, chiedendo le dimissioni dei politici del governo che hanno annunciato l'accettazione del documento preparato dalla presidenza francese con l'UE, con il quale il Paese dovrebbe risolvere la controversia con la Bulgaria e avviare i negoziati per l'adesione all'Unione Europea. .

La cosiddetta "proposta francese" è arrivata ieri al Governo, ed era oggi a mezzogiorno pubblicato nella forma originale sul sito web del governo.

Il primo ministro Dimitar Kovacevski ha sottolineato che preserva la lingua e l'identità macedone.

"La posizione in cui ci troviamo è molto più favorevole per noi. Abbiamo davanti a noi una proposta che incorpora le nostre osservazioni. Discuteremo anche in Parlamento, con l'opposizione e con il pubblico in generale. La proposta è una solida base per costruire un atteggiamento serio, responsabile e da statista. Tutte le false affermazioni in varie forme sono affondate, abbiamo protetto l'interesse e l'identità macedone. Nella proposta europea ci sono posizioni per la piena accettazione della lingua macedone, così come per il protocollo di non essere nel quadro negoziale. La nostra posizione per l'avvio dei negoziati e della Prima Conferenza intergovernativa è incorporata nella proposta che ci è stata presentata". ordinato Kovacevski.

L'opposizione ha annunciato per domani"Protesta nazionale contro la Bulgarianizzazione", che si terrà anche davanti al Governo.

Video del giorno