VIDEO: Le ricostruzioni autunnali hanno "assottigliato" i nervi dei residenti di Skopje, Arsovska afferma che tutto il tempo era buono per lavorare

La ricostruzione autunnale delle strade di Skopje ha creato caos nel traffico/Foto: Sloboden Pechat

Traffico caotico, code di veicoli, guidatori nervosi che cercano di arrivare dall'aeroporto al centro città e rimangono bloccati Kuzman Josifovski Pitu Boulevard a causa dei lavori di costruzione in corso nel tratto dal Transport Center all'incrocio con Kocho Racin Boulevard. Questa la fotografia quotidiana davanti alla Banca nazionale dopo che la ricostruzione di questo tratto di viale è iniziata due mesi fa e, secondo gli annunci, durerà fino all'inizio del prossimo anno, se le condizioni meteorologiche consentiranno il completamento dei lavori per allora.

Il sindaco Danela Arsovska sostiene che non c'è un momento giusto per iniziare i lavori, perché i cittadini hanno chiesto di sistemare i viali, di non spostarsi lungo i viali sterrati, non segnalati e pieni di buche. Secondo lei si tratta di una seria ricostruzione, durante la quale si sta lavorando anche agli impianti sotterranei.

I cittadini non vogliono solo un viale di qualità, vogliono anche una rete fognaria di qualità dove quel viale non venga sommerso ogni volta che piove, vogliono anche un approvvigionamento idrico di qualità, vogliono cambiare quei vecchi tubi - disse Arsovska.

E infatti, i cittadini vogliono muoversi su strade sicure e ordinate, ma non vogliono stare in coda ogni giorno per mezz'ora a causa delle ricostruzioni che la città di Skopje ha avviato questo autunno, e per tutta l'estate, quando c'è meno traffico a Skopje a causa delle vacanze estive. , non è stato posato nemmeno un metro di asfalto.

Non vogliono nemmeno rompere i mezzi sui viali sterrati su cui si sta attualmente lavorando, rompere la meccanizzazione assunta per le ricostruzioni. Se si devono ricostruire contemporaneamente tre strade importanti nell'area centrale della città, allora almeno si poteva fare un'opportuna deviazione del traffico, non transitare sul viale dove si stanno attualmente eseguendo i lavori e pensare ad una in modo che non sia "bloccata" metà della città quando le persone vanno e vengono dal lavoro.

Oltre al viale Kuzman Josfovski Pitu, attualmente si sta lavorando anche su una parte del Metropolitan Teodosij Gologanov, ma anche su via Dame Gruev, dietro Sobranie, dove da ieri il traffico è solo sulla corsia di sinistra.

Agli abitanti di Skopje non resta altro che “armarsi” di pazienza e, se possono, evitare il più possibile il movimento delle auto per il centro cittadino e cercare loro stessi strade alternative per non transitare lungo la Kuzman Josfovski Pitu viale. Perché allo stato attuale il tracollo del traffico durerà almeno altri due mesi.

Video del giorno