VIDEO | Dr. Mehmedovic: Il morbillo è un patogeno universale che attacca tutte le età, ma per ora non c'è spazio per il panico

Dr. Zlate Mehmedovi / / Foto: stampa libera

Non c'è bisogno di farsi prendere dal panico per il morbillo. Commissione per le malattie infettive monitora la situazione nel mondo e noi come Commissione reagiremo immediatamente e informeremo il pubblico in caso di sviluppo. Al momento è più un lavoro di informazione affermativa di quanto dovrebbe essere. Noi professionisti e la Commissione sulle malattie infettive siamo qui per spiegare tutto ciò che riguarda questa malattia, ha detto nel briefing mattutino il dottor Zlate Mehmedovic, portavoce della Commissione per le malattie infettive.

L'Istituto di sanità pubblica ha contattato l'Organizzazione mondiale della sanità la scorsa settimana per fornire kit diagnostici speciali per i test PCR per il morbillo.

Nonostante nel mondo compaiano quasi ogni giorno nuovi casi che destano preoccupazione tra le persone e le autorità sanitarie, ancora in RSM non c'è spazio per il panico.

- Nessun caso è stato ancora rilevato nella Macedonia del Nord. Nei paesi in cui è stato rilevato e in cui si pensa che si verifichi un focolaio, ci sono in media da uno a cinque casi, con solo pochi paesi che rappresentano più di 20 casi. In tutto, ci sono solo 120 casi e 200 casi sospetti nel mondo. "Quello che è preoccupante ora è che i casi sono al di fuori delle aree endemiche, con trasmissione da uomo a uomo", ha affermato il dottor Mehmedovic.

 

Durante il briefing mattutino, ha anche fatto riferimento ai gruppi vulnerabili del virus del morbillo. Questa volta sono i bambini, a differenza del covid, ad aggredire di più la popolazione più anziana.

- Il Covid tendeva ad essere più aggressivo nei confronti dei gruppi di età più avanzata. Non ci sono stati quasi gravi effetti sui bambini. C'erano bambini malati, ma era un numero molto piccolo. Nel vaiolo delle scimmie, la condizione è leggermente diversa. È un patogeno universale che attacca tutte le età, e in particolare i bambini, le donne in gravidanza e coloro che hanno un'immunità ridotta, cioè coloro che hanno cambiamenti nell'immunità, sono immunosoppressi e non possono produrre una buona risposta immunitaria. Questi sono i gruppi a rischio in relazione al morbillo delle scimmie ed è per questo che c'è un'ulteriore preoccupazione del mondo, a causa della sua capacità universale di infettare chiunque di qualsiasi età, afferma il dottor Mehmedovic.

Secondo le ultime informazioni, un bambino è già stato ricoverato in Gran Bretagna con il virus del morbillo.

- Spero che saremo in grado di interrompere prima il decorso dell'infezione in modo che il virus non raggiunga i bambini. Altrimenti sarebbe davvero difficile curare e sviluppare ulteriormente la malattia e monitorare le complicanze della malattia, afferma il dottor Mehmedovic.

Guarda l'intera conversazione nel video:

Video del giorno