VIDEO: Lo scrittore britannico Salman Rushdie accoltellato a New York

Collage di foto/Schermo di stampa

Lo scrittore britannico di origine indiana Salman Rushdie è stato attaccato oggi durante un evento nella parte occidentale dello stato di New York, secondo quanto riferito dai media locali.

La polizia della contea di Chitakwa, dove Rushdi avrebbe dovuto parlare, ha confermato che un uomo era stato accoltellato, senza identificarlo.

I media americani riferiscono che Rushdi è stato pugnalato al collo con un coltello ed è stato portato d'urgenza in ospedale.

Il 75enne Rushdi è noto per il suo libro "Satanic Verses", bandito in Iran dal 1988.

Lo scrittore britannico è stato costretto a nascondersi per un decennio dopo che l'ayatollah iraniano Khomeini ha emesso un decreto religioso (fatwa) che ordinava ai credenti di uccidere lo scrittore a causa del presunto insulto all'Islam del romanzo.

Nel 1998, il governo iraniano ha annunciato che non avrebbe sostenuto la fatwa, ma anche che non l'avrebbe ritirata.

Secondo la dottrina islamica, una fatwa una volta emessa non può mai essere ritirata, soprattutto se nel frattempo è morto il leader religioso che l'ha emessa, come nel caso di Khomeini (1902-1989).

Rushdie è entrato nel mondo della letteratura nel 1981 con il romanzo Midnight's Children, ambientato nella sua nativa Mumbai, che inizia alla mezzanotte del 15 agosto 1947, momento in cui l'India ottiene l'indipendenza dalla Gran Bretagna.

Video del giorno