VIDEO | Boki-13: Ho delle minacce, non importa alle persone colpite in "Racket", sono i politici attuali e coloro che detengono il potere

Bojan Jovanovski / Foto: "Free Press" / Dragan Mitreski

Ho delle minacce, non importa alle persone coinvolte nel "Racket", sono i politici attuali e coloro che detengono il potere, ha dichiarato ai media Bojan Jovanovski dopo aver presentato al tribunale penale la richiesta di ripetere la procedura per il reato. Caso "racchetta".

"Ho delle minacce, non importa alle persone che sono colpite, sono i politici attuali e coloro che detengono il potere. Ho avuto minacce indirette e dirette, e l'ho denunciato tempestivamente. C'è stato un silenzio istituzionale al riguardo, c'è stato un quadro generale in cui io per lo più parlo senza discutere e parlo solo quanto devo parlare, principalmente per parlare di ciò che è interessante per i media. Tutto quello che ho detto davanti a questa Corte si basava sui fatti. Per il nostro Paese non vale quello vecchio davanti ai fatti e gli Dei tacciono. Non starò in silenzio fino alla piena illuminazione. La cosa più importante è che il "Racket" non è stato chiarito, deve essere chiarito in modo che il pubblico sappia cosa è successo, e che davanti a questa Corte sia stato nuovamente presentato un rapporto dall'esperto professor Orce Simov, esperto di tecnologia informatica, e il mio telefono è falso, ha detto Jovanovski.

Jovanovski ha detto di avere prove concrete che presenterà presto, sottolineando che l'ex primo ministro Zoran Zaev è l'uomo che ha comunicato direttamente con tutte le persone che sono state colpite penalmente dalle azioni della Procura speciale.

"Il procuratore Vilma Ruskovska ha presentato solo due o tre messaggi che ho scambiato con l'allora primo ministro Zoran Zaev, ed è proprio da quei due o tre messaggi che Zoran Zaev venne a conoscenza del caso "Racket", ma in senso affermativo, che è che è lui l'uomo che ha difeso la legge. E ti dirò che è tutt'altro che l'uomo che ha difeso la legge. Zoran Zaev è stato quindi l'uomo che ha comunicato direttamente con tutte le persone colpite penalmente nel procedimento della Procura speciale. "Zoran Zaev era l'uomo che in una posizione di potere aveva una vera autorità ed era in grado di influenzare molte azioni e influenzare molte azioni", ha detto Boki-13.

Boki-13 ha detto che Zoran Zaev ha influenzato la restituzione del passaporto di Orce Kamchev.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno