VIDEO | Andonovic: Tre ragioni per cui Putin visita la Corea del Nord

Analisi con Andonović / Foto Sloboden pechat

Il presidente russo Vladimir Putin arriva in Corea del Nord, la sua prima visita nel Paese dopo 24 anni. La visita rappresenta un passo verso legami politici, militari ed economici più stretti tra i due paesi.

Putin ha ringraziato la Corea del Nord per il suo "fermo sostegno" alla Russia in Ucraina e ha promesso che Mosca sosterrà gli sforzi di Pyongyang per difendere i suoi interessi, che ha definito "sotto la feroce" pressione americana, ricatti e minacce militari".

Putin si aspetta che i due paesi continuino a “resistere risolutamente alle ambizioni occidentali di ostacolare l’instaurazione di un ordine mondiale multipolare basato sul reciproco rispetto della giustizia”.

Quando Putin visitò la Corea del Nord per l’ultima volta nel 2000, il leader coreano Kim Jong Il, padre dell’attuale presidente nordcoreano Kim Jong Un, era al potere.

"Se l'essenza del precedente incontro tra i due leader era quella di gettare le basi della loro relazione, questa visita significa che sono stati compiuti progressi significativi, ritengono gli analisti mondiali.

Il prossimo incontro ha attirato l'attenzione mondiale sulla questione del grado di cooperazione militare che potrebbe essere concordato durante l'incontro.

Si prevede che rafforzeranno i legami nei settori culturale, agricolo, economico e turistico.

Un altro aspetto importante da considerare è il modo in cui Putin intende posizionarsi nei confronti del commercio avanzato di armi della Corea del Nord e del suo programma nucleare.

In questa cooperazione, l'Occidente vede la realizzazione delle minacce di Putin, che in precedenza aveva annunciato che avrebbe armato tutti i nemici dell'Occidente, come vendetta per il loro aiuto in armi all'Ucraina.

Mentre l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia si trascina da più di due anni e mezzo, la Corea del Nord e la Russia sono diventate sempre più dipendenti l’una dall’altra, principalmente per la fornitura di armi, munizioni ed equipaggiamento militare.

È più che chiaro che la Russia ha bisogno di armi e soprattutto di munizioni a causa della guerra in Ucraina che dura da 846 giorni, con combattimenti feroci, mentre la Corea del Nord ha bisogno della tecnologia russa.

I due paesi potrebbero concordare una più stretta cooperazione militare, che includerebbe lo sviluppo congiunto di sistemi d’arma.

Si prevede che la Corea del Nord chiederà più del cibo e del carburante in cambio delle armi che invierà alla Russia.

Soprattutto dopo il fallito lancio di un satellite da ricognizione a maggio, la Corea del Nord potrebbe chiedere alla Russia assistenza tecnica nel campo della tecnologia aeronautica, prevede il dottor Nam.

In qualità di leader nella tecnologia spaziale, la Russia potrebbe essere di fondamentale aiuto alla Corea del Nord per lanciare con successo più satelliti.

Si prevede inoltre che la Corea del Nord cercherà il sostegno russo per migliorare i propri satelliti da ricognizione e costruire i propri sottomarini nucleari.

Putin finora si è lamentato più volte della questione dell’ingresso di armi occidentali in Ucraina e ha minacciato il possibile utilizzo di armi nucleari.

Tuttavia, la cooperazione nucleare o la condivisione di armi nucleari nella penisola coreana e nel nord-est asiatico provocherebbe una forte reazione da parte dei paesi vicini e delle grandi potenze come gli Stati Uniti, secondo gli addetti ai lavori, che, almeno per ora, non dovrebbero discutere questi argomenti.

Il secondo obiettivo della visita di Putin riguarda sicuramente la sfera economica, cioè l'espansione della cooperazione economica tra i due Paesi.

È più che chiaro che la Russia, che è sottoposta a sanzioni totali, ha bisogno di lavoro e manodopera, mentre la Corea del Nord, anch’essa soggetta a sanzioni totali, ha bisogno di afflussi di valuta estera per la sua economia.

La Corea del Nord è attualmente la più bisognosa di “valuta estera guadagnata dal lavoro” proveniente dalla Russia.

Ciò apre la possibilità alla Corea del Nord di inviare più lavoratori in Russia.

La Russia, d’altro canto, ha bisogno di manodopera per ricostruire edifici e infrastrutture danneggiati dalla guerra e per rilanciare l’economia.

Tuttavia, le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite contro la Corea del Nord vietano ai suoi lavoratori di lavorare all’estero.

Pertanto, se la Russia, membro permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, iniziasse ufficialmente ad assumere lavoratori provenienti dalla Corea del Nord, susciterebbe probabilmente una grande protesta nella comunità internazionale.

Tutti gli occhi saranno puntati sull'approccio dei due paesi alla cooperazione economica di fronte alle sanzioni internazionali e alle pressioni diplomatiche dell'Occidente.

Il terzo tema, secondo molti non meno importante, nei rapporti tra i due Paesi è sicuramente lo scambio culturale. Secondo quanto annunciato, ciò implica anche lo sviluppo del turismo nella Corea del Nord, che, secondo le autorità locali, è in aumento.

La Russia ha ripreso i tour di gruppo in Corea del Nord, sospesi da febbraio 2020 a causa della pandemia di Covid-19.

Anche i treni passeggeri tra la Corea del Nord e la Russia sono ripresi il 6 giugno, per la prima volta in quasi quattro anni.

Mosca ha affermato che più di 400 turisti russi si sono recati in Corea del Nord tra febbraio e maggio 2024 e diverse agenzie di viaggio russe offrono tour di quattro o cinque giorni in Corea del Nord per 750 dollari sui loro siti web.

Le agenzie affermano che con questo denaro i tour di gruppo in Corea del Nord includono visite al Monte Paektu, tour dei siti storici della Corea del Nord e la partecipazione alle celebrazioni per l'anniversario della guerra di Corea.

Molti analisti mondiali concordano sul fatto che, sebbene sottosviluppato, il turismo nordcoreano sta diventando un importante mezzo di scambio socio-culturale e di miglioramento dell'immagine internazionale del Paese al di là dei benefici economici.

Una cosa è certa. Dopo la visita di Putin in Corea del Nord, la Russia spera di ritornare sulla scena internazionale, mentre la Corea del Nord cerca di aumentare i contatti con il mondo esterno dal quale è stata completamente isolata per decenni.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno