VIDEO| Andonovic: attacco sincronizzato alla Russia? I razzi americani sono caduti in Crimea, i terroristi hanno effettuato un attacco contro edifici religiosi in Daghestan

Analisi con Andonović / Foto Sloboden pechat

Almeno 19 persone sono morte nella serie di attacchi di ieri nella provincia russa meridionale del Daghestan e cinque aggressori sono rimasti uccisi, hanno riferito agenzie russe che hanno aperto il fuoco su una sinagoga e due chiese ortodosse a Derbent, nonché su una stazione di polizia a Makhachkala. .

Il Ministero degli Interni ha annunciato che nell'attacco terroristico è stato ucciso anche un prete ortodosso e che sono state date alle fiamme una sinagoga e una chiesa ortodossa.

Secondo le agenzie di stampa, a Makhachkala, il centro amministrativo del Daghestan, ci sono stati scontri di strada, durante i quali sono rimasti uccisi i cinque aggressori, e alcuni civili sono rimasti feriti.

Finora nessuna organizzazione ha rivendicato la responsabilità degli attacchi.

Il Daghestan è una provincia russa a maggioranza musulmana sul Mar Caspio.

Gli attacchi terroristici a Sebastopoli, Derbent e Makhachkala, avvenuti durante una delle festività cristiane più importanti, hanno provocato uno shock in tutta la Russia, riferisce RIA Novosti.

"Gli estremisti islamici, i militanti ucraini e i servizi segreti stranieri hanno agito insieme, portando avanti un attacco coordinato contro la popolazione pacifica della Russia", ha detto l'agenzia russa.

Mosca ufficiale ha accusato che questo atto terroristico è stato preceduto da un attacco alla Crimea e alla città di Sebastopoli, dove cinque missili americani ATAKMS con testate a grappolo sono stati avvistati intorno a mezzogiorno, ora di Mosca, secondo il Cremlino.

Il ministero della Difesa russo afferma che gli Stati Uniti sono responsabili del mortale attacco ucraino a Sebastopoli che ha ucciso quattro persone e ne ha ferite circa 120. D'altro canto, il capo dei servizi segreti ucraini Kirill Budanov ha dichiarato che la Russia non subirà le conseguenze della guerra finché i combattimenti saranno localizzati in Ucraina e che quindi il conflitto dovrà essere trasferito in territorio russo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno