VIDEO | Andonović: La risposta della Russia al neonato “lago NATO” del Baltico passa attraverso Suwalki?

Dopo che la Finlandia si è unita all'alleanza lo scorso aprile in risposta a una minaccia da parte di Mosca, i membri della NATO ora "circondano" il Mar Baltico, tra cui Danimarca, Norvegia, Lettonia, Lituania, Estonia e Germania, riferisce Newsweek.

L'adesione della Svezia alla NATO potrebbe provocare una seria reazione da parte del Cremlino, dato che la Russia è ormai circondata dal "Lago NATO".

Questo è il modo in cui molti analisti militari del mondo chiamano il Mar Baltico, perché ora sempre più paesi della NATO circondano la Russia.

Il parlamento ungherese ha recentemente ratificato l'ammissione della Svezia alla NATO, e ora restano solo le formalità prima che Stoccolma diventi il ​​32esimo membro dell'Alleanza.

I media occidentali hanno notato che da quando la Finlandia ha aderito all’alleanza lo scorso aprile in risposta a una minaccia da parte di Mosca, i membri della NATO hanno ora “circondato” il Mar Baltico, tra cui Danimarca, Norvegia, Lettonia, Lituania, Estonia e Germania, riferisce Newsweek.

"L'invasione dell'Ucraina da parte della Russia ha trasformato il Mar Baltico in un lago NATO", ha pubblicato Samuel Ramani, membro del Royal United Services Institute, su X Network insieme a un'immagine che mostra la zona cuscinetto appena formata contro la Russia.

Tuttavia, Mark Hertling, ex comandante delle forze armate statunitensi in Europa, ha affermato che Mosca ha ancora una forte presenza nella regione. "Molti hanno pubblicato una mappa che mostra il 'Lago NATO' come Mar Baltico, ma qui c'è un pericolo. La maggior parte non ha sentito parlare di Kaliningrad o del Passo Suwalki. Noi che abbiamo prestato servizio in Europa crediamo che se l'Ucraina cade, questo sarà il prossimo luogo da cui la Russia attaccherà", ha scritto su X Network.

Kaliningrad è un'enclave russa nel cuore della regione ed è circondata da membri della NATO. L’enclave russa si trova tra Lituania e Polonia e ospita risorse militari russe, tra cui basi navali, aeroporti e sistemi missilistici.

Il Passo Suwalki è menzionato come il punto da cui Putin può lanciare l’attacco alla NATO. È l’ideale per questi scopi, perché ha il sostegno di un grande alleato: la Bielorussia. Inoltre, l’utilizzo di questo punto di attacco consentirebbe di sfondare il territorio di diversi paesi, come Polonia e Lituania.

Suwalki confina da un lato con Kaliningrad e, se le forze russe o bielorusse chiudessero il valico, ciò impedirebbe alla NATO di inviare rinforzi via terra negli Stati baltici. I paesi membri della NATO hanno pubblicato uno scenario, il cosiddetto “Alliance Defense 2025”, che prevede un attacco da parte del Cremlino. Tra gli altri, Kaliningrad e il Passo Suwalki sono menzionati come punti da cui la Russia lancerebbe attacchi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno