VIDEO | Andonovic: L'HDZ ha vinto le elezioni parlamentari in Croazia, ma non può formare un governo da solo

Analisi con Andonović / Foto Sloboden pechat

I risultati preliminari delle elezioni parlamentari di ieri in Croazia indicano che l'HDZ al potere ha ottenuto 61 dei 151 seggi possibili nel Parlamento, e l'SDP 42 seggi, il che significa che né l'uno né l'altro hanno la maggioranza necessaria di 76 seggi per formare un partito. governo.

Altri partiti, dalla destra nazionalista alla sinistra verde, hanno ottenuto un numero significativo di seggi parlamentari, il che significa che sta arrivando un periodo di scambio politico.

Non sorprende che l’HDZ, data la sua rete e organizzazione, sia rimasto il partito politico più forte in Croazia. Ma il numero di voti ottenuti in queste elezioni è significativamente inferiore rispetto al precedente processo elettorale del 2020 – e significativamente inferiore ai 76 seggi richiesti per ottenere la maggioranza in Parlamento.

D'altra parte, l'attuale presidente Zoran Milanović, che in precedenza era stato bandito dalla Corte costituzionale dalle liste elettorali, non può essere soddisfatto del fatto che il suo SDP non abbia ottenuto più mandati.

Per il resto, l'affluenza alle urne è stata stimata al 60% degli oltre 3,7 milioni di elettori che hanno scelto i deputati che li rappresenteranno nel Parlamento croato nei prossimi quattro anni.

Il primo ministro croato e presidente dell'Unione democratica croata (HDZ), Andrej Plenkovic, hanno annunciato che da oggi inizieranno i colloqui per formare una nuova maggioranza parlamentare per formare il terzo governo dell'HDZ.

- L'HDZ ha vinto in modo convincente le elezioni parlamentari per la terza volta consecutiva, ha dichiarato Plenkovic alla sede elettorale dell'HDZ a Zagabria dopo le elezioni.

Plenkovic ha valutato che il Partito socialdemocratico all'opposizione non merita di formare un governo, ma questo dovrebbe essere fatto dall'HDZ in quanto vincitore delle elezioni.

D'altro canto, il presidente del maggiore partito d'opposizione, l'SDP, Pedja Grbin, ha annunciato che da oggi inizieranno i colloqui su una possibile coalizione post-elettorale con i partiti che hanno annunciato che non formeranno una coalizione con l'HDZ.

- I risultati elettorali non sono quelli che volevamo, ma hanno dimostrato che i cittadini croati vogliono il cambiamento e che non sono soddisfatti di ciò che accade in Croazia, ha dichiarato Grbin alla sede elettorale della SDP a Zagabria.

Grbin ha detto che alla Croazia restano giorni, settimane e forse anche mesi di trattative per formare un governo.

- Questi colloqui finiranno bene, con un cambiamento che renderà la Croazia un paese migliore, un paese senza corruzione che si prende cura della sua gente, ha detto Grbin.

Il candidato primo ministro dell'SDP è il presidente della Croazia, Zoran Milanović, ex leader del partito. Non figurava nella lista dell'SDP, perché la Corte Costituzionale glielo aveva vietato, dato che non si era precedentemente dimesso dalla carica di Presidente dello Stato.

Nelle elezioni parlamentari di ieri, il partito al governo HDZ ha ottenuto il maggior numero di seggi per il Parlamento croato, 61, e il Partito socialdemocratico (SDP) 42. La formazione di un governo richiede il sostegno di almeno 76 dei 151 parlamentari totali.

Alle elezioni ha votato il 61,99% degli elettori e avevano diritto di voto circa 3,7 milioni di persone, ovvero 127.000 in meno rispetto a quattro anni fa.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno