VIDEO | Anna Voronina, giornalista in Russia 24: L'OSCE è una buona piattaforma per il dialogo, dovremmo risolvere il problema insieme

Anna Vornina, giornalista di Russia 24 TV/Foto: Sloboden pechat/Metodi Zdraev

Al vertice OSCE di Skopje abbiamo parlato con Anna Voronina, giornalista del canale televisivo russo Russia 24, arrivata insieme alla delegazione russa guidata dal ministro degli Affari esteri della Federazione Russa Sergey Lavrov.

D. Come vede la presenza del suo ministro qui a Skopje?
La scorsa settimana e questa settimana si è discusso molto se la Bulgaria o altri paesi permetteranno un volo a Skopje per il nostro ministro. Questo ci interessava molto perché l’anno scorso Bulgaria, Montenegro e Macedonia del Nord hanno vietato i voli per il nostro ministro. Oggi considero ciò non come una vittoria, ma come il fatto che i paesi europei siano pronti a continuare il dialogo con la Russia per trovare il modo di risolvere questo problema. Perché non è un problema solo per i paesi europei, non è solo un problema per la Russia, penso che sia un problema per tutti i paesi, per la stabilità internazionale complessiva. Quindi dobbiamo risolvere questo problema insieme. Questa piattaforma, l'OSCE, è positiva per il dialogo, lo vedo. Il nostro ministro può incontrare molti rappresentanti di altri paesi. Oggi ci sono colloqui bilaterali, ad esempio con l’Italia, con Malta per trovare vie pacifiche o vie per un nuovo dialogo. Penso che, per come la vedo io, questa non sia una vittoria, ma forse una vittoria per entrambe le parti (Russia e OSCE).
D. Sì, ma alcuni ministri non sono venuti a causa della sua visita e altri se ne sono andati prima?
Si va bene. Tutti hanno il libero arbitrio di essere qui. Capisco la posizione dell'Ucraina e dei paesi baltici. Non hanno preso la decisione oggi. Da molti anni abbiamo problemi con le relazioni a livello politico con questi paesi, quindi non si tratta di una decisione presa in un giorno. Eravamo pronti a queste mosse, ma per me è strano, non riesco a capire, se l'Ucraina vuole porre fine a tutto questo, perché non vogliono il dialogo, magari non direttamente con la Russia, ma con l'aiuto di altri paesi. Per me questo vertice è un buon posto per questo, perché non può essere organizzato qui?
D. Non so se ha sentito Borel quando ha detto che il ministro Lavrov avrà la possibilità di sentire chi è responsabile della guerra?
Penso che in questi quasi due anni ci siano state molte accuse, forse abbiamo sentito molti doppi standard. Se si osserva la situazione in Medio Oriente, i doppi standard stanno emergendo ora. Lo sento non solo per ascoltare ma per trovare un nuovo modo di dialogare.
Q. Ti aspettavi un incontro con Blinken?
No, perché ieri e due giorni fa il nostro Ministero degli Esteri ha informato i media che non ci sarà alcun incontro tra Lavrov e Blinken perché gli USA non lo hanno richiesto.
D. E lo hai chiesto anche a noi?
I nostri media non ci hanno chiesto se esistesse un'offerta del genere, semplicemente non lo so.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno