Washington chiede ai leader mondiali di inviare all’Ucraina i fondi congelati della Banca centrale russa

Janet Yellen / Foto EPA-EFE / SASCHA STEINBACH

Il segretario al Tesoro americano Janet Yellen ha espresso oggi il suo più forte sostegno pubblico all’idea di sequestrare permanentemente circa 300 miliardi di dollari di beni congelati della Banca Centrale Russa e di utilizzarli per la ricostruzione a lungo termine dell’Ucraina.

"È necessario e urgente che la nostra coalizione (a sostegno dell'Ucraina) trovi un modo per scoprire il valore di queste proprietà sequestrate al fine di sostenere la continua resistenza dell'Ucraina e la sua ricostruzione a lungo termine", ha affermato Yellen in una dichiarazione preparata per il gruppo riunione a San Paolo, Brasile, dove si incontrano i ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali del Gruppo dei 20 (G-20).

"Credo che ci sia una forte argomentazione giuridica, economica e morale a livello internazionale a favore del progresso (verso quella soluzione). Sarebbe una risposta decisiva alla minaccia russa senza precedenti alla stabilità mondiale", ha affermato Yellen.

Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno congelato centinaia di miliardi di dollari in fondi della banca centrale russa detenuti all’estero come rappresaglia per l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca. Quei miliardi sono inutilizzati e la guerra è entrata nel suo terzo anno mentre funzionari di diversi paesi discutono sulla legalità dell’invio di quei soldi in Ucraina. Più di due terzi degli attivi conservati dalla Banca Centrale Russa si trovano nell'UE.

"Utilizzare questi fondi per aiutare l'Ucraina" dimostrerebbe chiaramente che la Russia non può vincere continuando la guerra e la incoraggerebbe a sedersi al tavolo e negoziare una pace giusta con l'Ucraina", ha detto Yellen.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno