L'Ucraina afferma di aver arrestato 800 sabotatori, che vengono venduti per $ 300

Foto del soldato ucraino EPA-EFE / ZURAB KURTSIKIDZE

Il governatore ucraino della regione occupata di Lugansk, Serhii Heidai, ha espresso dubbi sul suo canale Telegram sulla capacità dei separatisti filo-russi di ripristinare la stabilità nelle aree dell'Ucraina recentemente occupate.

"Nei territori recentemente occupati, i russi stabiliscono le proprie regole, dicono sciocchezze sull'apertura di scuole dal 1 settembre, riparazioni rapide della rete di telecomunicazioni. Tutto è una bugia, la stessa cosa è stata concordata a Mariupol. L'unica cosa di cui sono capaci i razzisti (termine di Hajday per i fascisti russi) è terrorizzare la popolazione locale", ha detto Hajday.

Un messaggio simile è stato inviato dal ministero dell'Interno ucraino, che mette in guardia contro sabotatori e collaboratori russi. Affermano che più di 800 di loro sono stati arrestati dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina.

"In questi pochi mesi, più di 800 sabotatori sono stati arrestati e consegnati alla SBU (Security Service of Ukraine) per ulteriori azioni. Sono spesso venduti "per 30 monete d'argento". Il prezzo del tradimento alla madrepatria spesso non supera i 300 dollari", ha affermato il ministro degli Interni ucraino Yevhen Yenin.

Video del giorno