L'Ucraina ha fatto esplodere un esplosivo su una ferrovia nel profondo della Siberia attraverso la quale la Russia viene rifornita di armi

Zelenski/ Foto: Archivio fotografico americano / Alamy / Alamy / Profimedia

L'agenzia di intelligence ucraina ha fatto esplodere un esplosivo su una ferrovia russa nel profondo della Siberia, il secondo attacco questa settimana sulle rotte che riforniscono l'esercito russo, ha detto a Reuters una fonte ucraina anonima.

Ciò dimostra la volontà e la capacità di Kiev di effettuare attacchi di sabotaggio nel profondo della Russia e di interrompere la logistica russa lontano dalla prima linea della guerra in Ucraina, riferisce Reuters.

La fonte ha detto che gli esplosivi sono stati fatti esplodere quando il treno merci ha attraversato il ponte Chertov nella regione siberiana della Buriazia, al confine con la Mongolia e a migliaia di chilometri dall'Ucraina.

Il treno stava utilizzando il binario di riserva poiché erano stati tutti deviati a causa dell'attacco al vicino tunnel del giorno prima.

I media russi Baza hanno riferito che i serbatoi del gasolio sul treno che utilizzava il percorso di riserva, così come sei vagoni merci, hanno preso fuoco. Da lì aggiungono che non ci sono vittime e che la causa dell'esplosione è sconosciuta.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno