Il tragico destino dietro il sorriso di Rita Hayworth: maltrattata, tradita e picchiata...

Rita Hayworth
Rita Hayworth / Foto: Profimedia

Negli anni '1940 era chiamata la "dea dell'amore" ed era anche una delle pin-up più ricercate e una ballerina impressionante. Tuttavia, la vita di Rita Hayworth dietro le quinte fu turbolento e tragico.

L'hanno nominata la prima principessa di Hollywood. Rita Hayworth era, infatti, la cosa più vicina a una Cenerentola vivente. Negli anni '1940, i media la descrivevano come una provinciale che aveva realizzato il sogno americano. Ma questo era lontano dalla verità.

Nata il 17 ottobre 1918, in una famiglia di ballerini e intrattenitori, Rita, il cui vero nome era Margarita Carmen Cancino, iniziò subito a ballare quando imparò a camminare. Suo nonno era Antonio Cassino, un ballerino spagnolo accreditato di aver reso popolare il bolero negli Stati Uniti. Anche suo padre di origine spagnola, Eduardo Cassino, era un ballerino di spicco che trasferì la famiglia a Hollywood in modo da poter insegnare alle stelle a ballare in privato. Sua madre Volga faceva parte del gruppo di danza e canto Ziegfeld Follies.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

Durante la Grande Depressione, Eduardo rimase senza clienti, così decise di usare sua figlia per fare soldi. Quando aveva 12 anni, Margarita era la compagna di ballo di suo padre e il duo si è esibito sotto il nome di "The Dancing Cansinos".

A Margarita, che sembrava più vecchia di lei, non era permesso suonare nei club americani, quindi ha ballato con suo padre in casinò fumosi a Tijuana, in Messico. Erano tutti considerati marito e moglie, e a Edward non importava.

Margherita disprezzava suo padre. Oltre a picchiarla e costringerla a ballare per ore, la abusava sessualmente quasi ogni giorno. Il dettaglio scioccante dell'autrice della biografia di Rita Barbara Liming è stato rivelato dal suo secondo marito, regista e scrittore Orson Welles.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

"Eduardo l'ha violentata nel pomeriggio e ha ballato con lei la sera", ha scritto Liming.

Durante una delle sue esibizioni a Tijuana, Margarita Carmen è stata avvistata dal produttore del Fox Film Studio. La invitò a un'audizione e subito dopo le offrì un contratto di sei mesi con lo studio. Margarita, allora una vera ragazza latina con i capelli e gli occhi scuri, ottenne solo ruoli minori e passò inosservata. Il suo contratto non è stato esteso e Margarita ha dovuto tornare in vita con suo padre.

Ha avuto la sua possibilità di scappare quando ha compiuto 18 anni, quando ha incontrato l'uomo d'affari Edward Judson, che all'epoca aveva 41 anni. Edward vide immediatamente un'opportunità per guadagnare soldi a Margarita e la portò a Las Vegas. All'ingenua e giovane Rita piaceva Edward perché pensava che volesse davvero aiutarla nella sua carriera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

Si sposarono presto, ma erano tutt'altro che una coppia felice. Judson, che ha assunto il ruolo del suo manager, l'ha "presa in prestito" da influenti uomini d'affari per farla diventare una star.

Nel 1937, Margarita firmò un contratto con la Columbia Pictures. All'inizio, ha ottenuto ruoli minori, interpretando principalmente ballerini "esotici". Presto si resero conto che avrebbero potuto renderla una star di Hollywood solo se si fossero sbarazzati del suo aspetto "latino". Margarita ha cambiato il suo nome in Rita e ha preso il cognome da nubile di sua madre. Ha sostituito i riccioli scuri con capelli rosso fuoco ed era vestita in modo glamour per ogni occasione. Ha perso peso e ha iniziato a frequentare i corsi di recitazione, e presto le prime pagine che ha adornato con la sua bellezza "sono cadute". I media si innamorarono rapidamente di lei perché non si vergognava dei fotografi, a differenza di altre dive dell'epoca.

Nel 1940, la "nuova" Rita iniziò ad apparire in film con nomi sonori come Carrie Grant e Joan Crawford. Ha ottenuto il suo primo vero successo l'anno successivo, recitando nel film "Strawberry Blond", e poi ha registrato "Blood and Sand". Più successo otteneva, più Edward temeva che lo avrebbe lasciato e minacciava di versarle dell'acido e distruggerle la faccia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

Ma Rita realizzò le paure di Judson e chiese il divorzio nel 1942, citando la sua "crudeltà" come motivo principale. Nel caso del divorzio, ha consegnato tutti i suoi guadagni a Edward solo per sbarazzarsi di lui.

Presto ha incontrato il suo secondo marito, regista e scrittore Orson Welles, che si è innamorato della sensuale Rita quando ha visto la sua foto su una rivista. La coppia si sposò e Rita diede alla luce il loro primo figlio, la figlia Rebecca. A quel tempo era già una delle star di Hollywood più redditizie e il suo talento nella danza ha rubato i sospiri di giganti come Fred Aster, con il quale ha recitato in due film.

Dal 1944 al 1947 Rita fu una "sicatrice". Le sue fotografie e i suoi film sono stati i più popolari tra i soldati americani che hanno combattuto nella seconda guerra mondiale. La sua popolarità all'epoca raggiunse il suo apice con il film "Shawshank Redemption".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

L'esercito americano era così affascinato dal ruolo di Rita in "Gilda" che la sua fotografia è apparsa su una bomba atomica di prova lanciata sul suolo statunitense nel 1946.

Tutto sembrava ideale, ma Orson si rese presto conto che Rita era "fatale" solo sul grande schermo, mentre nella vita reale era insicura e possessiva. Nei primi due anni di matrimonio, il regista l'ha tradita con diverse donne, tra cui Judy Garland. Il Galles iniziò a essere infastidito dalla sua natura "esplosiva". Nei momenti di rabbia, ha rotto tutto nella loro casa.

Il loro matrimonio fallì e Rita cercò la felicità in una serie di brevi relazioni, inclusa quella dell'industriale Howard Hughes, di cui rimase incinta. Ha deciso di viaggiare in Europa e di abortire.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

Matrimonio scandaloso

A Khan nel 1968 incontrò il principe Ali Khan, figlio del sultano Muhammad Shah, leader di una setta islamista. Il principe era conosciuto come un grande seduttore, e Rita immediatamente "si innamorò" del suo fascino. L'anno successivo, la coppia si sposò e il loro matrimonio fu dichiarato controverso perché Rita, tecnicamente, era ancora sposata con il Galles. A causa della "questione", parte del pubblico ha boicottato i suoi film, ma il matrimonio spettacolare ha segnato anche la creazione della "prima principessa di Hollywood".

Alla fine dell'anno, Rita ha dato alla luce la loro unica figlia, una figlia di nome Jasmine Aga Khan. All'attrice non piaceva il modo in cui Kahn viveva in Europa e non poteva imparare il francese. Durante il loro matrimonio, Rita era così possessiva che andò nel panico quando Ali andò dal barbiere. Ma aveva giustamente paura perché si diceva che Ali l'avesse tradita da tutte le parti.

Rita decise di tornare negli Stati Uniti con le sue figlie nel 1951 e due anni dopo il suo matrimonio con Ali terminò ufficialmente. Il crollo del matrimonio l'ha messa fine, anche se è tornata alla sua professione, ha iniziato a bere più che mai. La sua lunga faida con il capo del suo studio cinematografico è poi culminata nel suo rifiuto di ruoli e nella minaccia di azioni legali. I suoi conoscenti hanno notato che ha iniziato a comportarsi in modo autodistruttivo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

I suoi ultimi due matrimoni sono stati "conditi" da feroci litigi e lotte fisiche in pubblico. Il cantante Dick James ha incontrato Rita quando la sua carriera stava andando in pezzi e lui era "soffocante" di debiti.

La cantante avrebbe abusato fisicamente di Rita e in un'occasione l'ha schiaffeggiata in un famoso club di Los Angeles, che è stata anche la fine del loro matrimonio di due anni. Per volere del dottore, Hayworth trascorse i giorni successivi a letto a riprendersi. A quel tempo, Rita, 37 anni, sembrava molto più anziana, nascondendo le rughe dallo stress e dall'alcol sotto un sacco di trucco.

Il suo ultimo marito, il produttore James Hill, è stato "l'ultima goccia" per Rita. Sebbene fossero sposati da soli tre anni, Hill la abusò psicologicamente e la minacciò, resistendo al suo desiderio di smettere di recitare nei film di Hollywood. Hill ha trattato Rita come una schiava, come testimonia Charlton Heston, che una volta ha cenato con la coppia.

"Le ha urlato contro finché non ha pianto e ha iniziato a tremare", ha detto l'attore, aggiungendo che non si sarebbe mai perdonato perché non l'ha aiutata allora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Hayworth (@rita_hayworth)

Morte per "malattia misteriosa"

La famosa attrice è morta nel 1987 all'età di 69 anni per complicazioni causate dal morbo di Alzheimer, che le era stato diagnosticato sette anni prima. Sua figlia Jasmine Aga Khan, che si è presa cura di Rita negli ultimi anni della sua vita, pensava che sua madre avesse iniziato ad avere sintomi molto prima, ma all'epoca non si sapeva molto del morbo di Alzheimer.

Quando ha iniziato a dimenticare i suoi dialoghi, i suoi colleghi e la troupe cinematografica hanno pensato che avesse bevuto molto la sera prima, ma in realtà quello è stato l'inizio della sua malattia. Rita è diventata la prima figura pubblica a cui è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer.

Video del giorno