Taravari sulla divisione dell'Alleanza per gli albanesi: si tratta di una fazione vicina alla DUI

Foto: Sloboden pechat/Zoran Dimovski

Rispetteremo ogni decisione presa dal tribunale perché siamo sicuri di avere la maggioranza nella Presidenza Centrale, nell'Assemblea Centrale e tra i membri del Congresso, ha detto agli albanesi il presidente dell'Alleanza. Arben Taravari in un'intervista con La voce dell'America sugli ultimi sviluppi del partito che si è diviso in due fazioni, una a sostegno di Tarawari e l'altra dell'ex presidente del partito Ziyadin Sela.

"Anche l'altra parte ha avuto qualche problema a raccogliere firme per dimostrare che loro hanno due terzi, a loro servono due terzi e a noi basta la metà. Abbiamo più della metà, più del cinquanta per cento dei delegati, provenienti dai membri della Presidenza Centrale. Ne servono due terzi, il che è impossibile. "Si tratta di una frazione dell'Alleanza per gli Albanesi che da diversi mesi è molto vicina al DUI, ma ciò nonostante è la loro posizione legittima che rispetto", ha detto Taravari.

Nell'intervista dice che l'Alleanza per gli Albanesi come partito non ha proprietà, ma ha concordato con Ziyadin Sela di dividere i locali del partito che gli sono stati affittati.

"C'è stato un incontro più di due settimane fa in cui ci siamo visti e ancora una volta abbiamo cercato di vedere se potevamo, per così dire, appianare le differenze. Abbiamo due uffici (e), affinché non ci siano conflitti o malintesi, abbiamo deciso che loro dovrebbero usare l'ufficio a Skopje e che noi dovremmo usarlo a Tetovo come sede ufficiale del partito. Tuttavia, il partito non ha alcuna proprietà: si tratta di due uffici in affitto che paghiamo e non abbiamo nient'altro da condividere", ha detto Taravari.

Lui rimane dell'opinione che il presidente dello Stato dovrebbe essere eletto nell'Assemblea perché così si ridurrebbero i costi, eppure, come ha detto, è un paese con una democrazia parlamentare, non un sistema presidenziale.

Lui ha aggiunto che si aspetta che Ahmeti sia il suo avversario, così che, come ha detto, la competizione politica tra loro due sarebbe più interessante.

Questa settimana, il campo di Arben Taravari, con una petizione presentata al Tribunale di Tetovo e dichiarazioni ai delegati autenticate da un notaio, ha iniziato la battaglia legale per contestare il congresso straordinario di Ziyadin Sela, nel corso del quale Taravari è stato licenziato dal leader del partito.

Dopo i due congressi straordinari del partito, i sostenitori di Sela invieranno i materiali del congresso al Registro Centrale, affinché Sela possa essere registrato come nuovo leader dell'Alleanza.

Questo (atteso) divorzio avviene dopo che Taravari, in qualità di attuale presidente, e Sela, in qualità di suo predecessore, hanno diviso il partito e divergevano sulla questione se l'Alleanza dovesse partecipare alle prossime elezioni presidenziali e parlamentari - in modo indipendente o in coalizione con l'Alleanza. partiti di opposizione degli albanesi.

La scissione dell'Alleanza è sigillata, il tribunale concederà il sigillo

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno