CHI: La diffusione del morbillo può essere prevenuta con misure adeguate

Foto: MIA

Il capo del dipartimento pandemico dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Sylvie Bryan, afferma che la diffusione "insolita" del virus del morbillo può essere facilmente prevenuta con le giuste misure.

L'Oms avverte che gli oltre 300 casi di morbillo nel mondo nelle ultime settimane, al di fuori dei Paesi dove il virus circola spesso, potrebbero essere solo l'inizio, scrive il quotidiano londinese "Guardian".

"Non sappiamo se stiamo solo guardando la punta dell'iceberg, cioè se ci sono molti altri casi che non sono stati rilevati", ha detto Brian al briefing di ieri.

Da quando il Regno Unito ha confermato per la prima volta il caso di morbillo il 7 maggio, quasi 200 persone infette sono state segnalate all'OMS da paesi lontani da paesi in cui il virus è endemico e il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie stima che ci siano 219 di questi casi .

Casi di infezione da virus del morbillo sono stati segnalati improvvisamente in più di 20 paesi in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Australia, Emirati Arabi Uniti e quasi una dozzina di altri paesi dell'UE.

Il ministero della Salute spagnolo ha annunciato ieri che finora sono stati confermati 98 casi, mentre nel Regno Unito sono attualmente 90 le infezioni rilevate.

Il Portogallo, nel frattempo, ha registrato 74 casi, hanno affermato ieri le autorità sanitarie del Paese, aggiungendo che tutte le infezioni sono state rilevate negli uomini, per lo più di età inferiore ai 40 anni.

L'Argentina ha confermato ieri i primi due casi di morbillo in America Latina.

"Siamo ancora all'inizio di questo evento, sappiamo che avremo più casi nei prossimi giorni", ha detto Brian ai rappresentanti degli Stati membri presenti alla riunione dell'OMS a Ginevra, sottolineando che non c'era spazio per il panico.

Video del giorno