Il Programma alimentare mondiale sta sospendendo le forniture al nord di Gaza

I grattacieli distrutti a Gaza - Foto Profimedia

Il Programma alimentare mondiale ha sospeso le forniture al nord di Gaza, affermando che i convogli umanitari hanno subito "caos e violenza totali a causa del crollo dell'ordine civile".

L'agenzia afferma che la decisione non è stata presa alla leggera e che gli equipaggi hanno dovuto affrontare assembramenti, spari e saccheggi.

Aggiungono che questi ultimi rapporti testimoniano "un forte scivolamento verso la fame e le malattie".

All'inizio dell'offensiva di terra in ottobre, l'esercito israeliano ha ordinato a 1,1 milioni di civili palestinesi di evacuare tutte le aree del nord del paese e di cercare rifugio nel sud.

L’area di evacuazione comprendeva Gaza City, che prima della guerra era l’area più densamente popolata del territorio.

La maggior parte dei residenti ha seguito gli ordini israeliani, ma diverse centinaia di migliaia hanno scelto di restare o non sono riusciti a fuggire mentre le truppe israeliane circondavano la regione e poi prendevano in gran parte il controllo delle roccaforti di Hamas.

Il mese scorso, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, UNRWA, ha affermato che almeno 300.000 persone rimaste nel nord di Gaza dipendono dai suoi aiuti per la propria sopravvivenza.

 

Le consegne di aiuti al nord erano rare e dipendevano dalle autorizzazioni di sicurezza dell’esercito israeliano.

Questo fine settimana, il Programma Alimentare Mondiale spera di iniziare una consegna di una settimana, inviando 10 camion ogni giorno per aiutare ad "arginare l'ondata di fame e disperazione".

Ma domenica, mentre il convoglio si avvicinava a un posto di blocco nel suo viaggio verso nord, è stato “circondato da una folla di persone affamate” e poi ha dovuto affrontare colpi di arma da fuoco, “alta tensione e rabbia esplosiva” mentre entrava nella città di Gaza.

Inoltre, diversi camion che viaggiavano tra la città meridionale di Khan Younis e la città centrale di Deir al-Balakh sono stati derubati e l'autista è stato picchiato.

Gli abitanti di Gaza sopravvivono grazie al mangime per animali e al riso mentre le scorte diminuiscono.

VIDEO | Andonovic: L'esercito israeliano si muove verso il confine con l'Egitto, è stata annunciata la data dell'attacco a Rafah

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno