Il Consiglio giudiziario ha modificato le regole per la classificazione dei candidati per l'elezione di un giudice in un tribunale superiore

Consiglio giudiziario - consiglio / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

Nella 488a sessione, il Consiglio giudiziario ha esaminato e adottato modifiche al regolamento sul metodo di classificazione dei candidati per l'elezione di un giudice in un tribunale superiore, che soddisfano alcune delle raccomandazioni riportate nel rapporto della missione di valutazione dell'UE sui lavori del consiglio. Qualsiasi lavoro aggiuntivo del giudice sarà preso in considerazione, e la delega dei giudici con le modifiche non sarà considerata come una punizione, ma come una ricompensa e aggiungerà punti, e il tutoraggio dei giudici e lo svolgimento delle funzioni dopo Verrà inoltre valutato l'espletamento dei mandati, come chi sia membro del Consiglio della Magistratura, direttore, vicedirettore dell'Accademia, giudice della Corte Costituzionale, pubblico ministero o giudice della Corte Internazionale.

La presidente del Consiglio giudiziario, Vesna Dameva, nella spiegazione del punto, ha affermato che la modifica e l'aggiunta del regolamento sul metodo di classificazione dei candidati all'elezione di un giudice in un tribunale superiore è un'attività necessaria nella direzione di l'attuazione delle raccomandazioni dell'Unione Europea, rilevate nel rapporto della Missione di Valutazione dell'UE, per la quale il Consiglio della Magistratura ha adottato anche un piano d'azione.

- Nel corso del 2020 è stato adottato un regolamento sul metodo di classificazione per la selezione dei giudici in un tribunale superiore, ma durante i lavori e la procedura di selezione dei giudici è stato necessario modificare alcune disposizioni relative al metodo di classificazione dei candidati per la selezione di un giudice della corte superiore. La raccomandazione è quella di accelerare il processo di valutazione del lavoro in relazione alla promozione dei giudici in modo da coprire determinate posizioni più velocemente, di non aspettare troppo a lungo per avvicinarsi alla valutazione del nuovo sistema attuale e di apportare modifiche ove necessario, ha affermato Dameva .

Il termine per l’implementazione di questa attività nel Piano d’Azione, ha sottolineato Dameva, è giugno 2024, ma con il sostegno finanziario e il progetto dell’UE, le modifiche e le integrazioni al Correct Plan sono state apportate molto prima.

- Le modifiche vanno nella direzione di una verifica effettiva dei risultati e dell'impegno dei giudici, e di quali debolezze sono state accertate durante l'attuazione dello statuto. Durante le procedure di selezione presso un tribunale superiore, il Consiglio giudiziario constata che con questo statuto non si tiene sufficientemente conto del lavoro e dell'impegno dei giudici nell'esercizio della loro funzione giudiziaria, per cui si stanno apportando queste modifiche. Qualsiasi lavoro aggiuntivo sarà ulteriormente preso in considerazione dal giudice, e la delega dei giudici con questi cambiamenti non sarà considerata come una punizione, ma come una ricompensa e aggiungerà punti. Per ragioni di coerenza nel corso della procedura sono stati fatti dei chiarimenti, e con ciò in futuro non ci sarà spazio per la discrezionalità della commissione, ha detto Dameva.

Le modifiche e le integrazioni, ha chiarito Dameva, varranno anche in futuro al momento della pubblicazione dei nuovi bandi per la selezione del giudice in un tribunale superiore, e le attuali procedure si svolgeranno secondo la normativa vigente.

Il membro del Consiglio giudiziario, Selim Ademi, ha affermato che le modifiche sono state apportate per correggere il punteggio.

– Stiamo cambiando i criteri nella sezione del titolo professionale, dove c'è la sezione della lingua, invece di 40 in totale ora ci sono 29 punti, perché vengono assegnati ad altri. Finora veniva valutata solo la tesi di dottorato e i punti venivano raddoppiati, e non veniva valutata la parte dei giudici del master. Ora abbiamo deciso che il giudice avrà un punto se ha la laurea magistrale e due punti se ha il dottorato. In un altro paragrafo si specifica cos'è una pubblicazione e cos'è un titolo professionale, in modo che possiamo specificarlo. Inoltre, nella sezione dei materiali didattici per l'Accademia, abbiamo deciso che la lettera dovesse essere dell'Accademia e non dei candidati. Un'altra novità è che per la conoscenza di una lingua straniera a partire dal livello C, che era di 15 punti, li cancelliamo e diamo 5 per il livello C, tre per il livello B e uno per il livello A. Stiamo anche chiarendo e cancellando il dilemma secondo cui un candidato può dimostrare la sua conoscenza di una lingua straniera davanti alla Commissione del Consiglio giudiziario, ha chiarito Ademi.

La registrazione dei candidati per la delega volontaria ad un altro tribunale, ha sottolineato Ademi, sarà valutata e quindi incentivata, così come il tutoraggio dei giudici e lo svolgimento di funzioni dopo il completamento dei mandati, come membro del Consiglio giudiziario, direttore, sostituto , verrà valutato anche il direttore dell'Accademia, il giudice della Corte Costituzionale, il pubblico ministero o il giudice della Corte Internazionale.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno