Il processo a Trump continua dopo che il giudice ha ammonito il testimone chiave della difesa

Foto: EPA/EFE / Justin Lane

Dopo cinque settimane di udienze, 19 testimoni dell'accusa, risme di documenti e testimonianze incriminanti, ieri l'accusa ha concluso il caso nel processo Donald Trump, passando il testimone alla difesa in vista delle argomentazioni conclusive previste la prossima settimana.

Gli avvocati di Trump hanno immediatamente cercato di indebolire le testimonianze chiave contro l'ex presidente, accusato di aver nascosto i soldi pagati a Stormy Daniels per tacere sulla loro relazione che avrebbe potuto mettere a repentaglio la sua candidatura alla Casa Bianca nel 2016.

Il pagamento in sé non era illegale, ma secondo i pubblici ministeri, Trump ha manipolato i documenti quando ha rimborsato l'importo all'avvocato Michael Cohen per nascondere il vero motivo della transazione, rendendo i pagamenti illegali per finanziare la campagna elettorale.

I suoi avvocati hanno chiamato l'avvocato Robert Costello, che in precedenza aveva consigliato il principale testimone dell'accusa, Michael Cohen, un ex avvocato, prima di litigare con lui nel tentativo di screditarlo.

Ma la sua apparizione sul banco dei testimoni è iniziata male poiché il suo tono sprezzante ha fatto arrabbiare il giudice Juan Mercan. Costello ha continuato a rispondere alle domande, ignorando il fatto che Merchan aveva accettato l'obiezione dell'accusa alle domande.

Il giudice ha detto a Costello, un ex procuratore federale, che non gli era permesso continuare a rispondere dopo che il giudice aveva accettato l'obiezione del pubblico ministero, alla quale Costello ha semplicemente alzato gli occhi al cielo.

Il giudice ha ordinato alla giuria di uscire dall'aula per ammonire Costello e, poiché continuava a essere scontento del comportamento del testimone, ha allontanato brevemente sia i media che il pubblico dall'aula. Ha minacciato di rimuovere Costello dal banco dei testimoni se non avesse cambiato il suo comportamento.

In una dichiarazione rilasciata successivamente ai giornalisti, Trump ha definito l'episodio "uno spettacolo incredibile", etichettando il procedimento un "processo farsa" e il giudice un "tiranno". Le discussioni conclusive sono previste la prossima settimana. È improbabile, ma esiste ancora la possibilità che Trump, in quanto primo ex presidente degli Stati Uniti nella storia, prenda la posizione di testimone in un processo penale.

Gli esperti dubitano che lo farà, poiché lo esporrebbe a inutili rischi legali e a un controinterrogatorio da parte dei pubblici ministeri, ma il suo avvocato, Todd Blanch, non ha escluso questa possibilità, anche se gli avvocati di Trump hanno precedentemente affermato che non intendono chiamare nessuno altri testimoni dopo Costello.

Ieri Blanche ha concluso il terzo giorno di udienze di alto profilo dei testimoni del procuratore Cohen. Cohen, ex avvocato personale di Trump, ha dichiarato la scorsa settimana di aver informato Trump dei 130.000 dollari pagati alla porno star Stormy Daniels per comprare il suo silenzio sulla presunta relazione prima delle elezioni presidenziali del 2016.

Gli avvocati di Trump hanno descritto Cohen come un criminale e un bugiardo condannato, ricordando il suo periodo in prigione per frode fiscale e aver mentito al Congresso. Blanche ha anche messo in dubbio la lealtà di Cohen nei confronti di Trump e poi dell'accusa, cercando di dimostrare ai giurati che Cohen era egoista e disposto a fare qualsiasi cosa per raggiungere i suoi obiettivi.

Ieri Trump si è lamentato con i giornalisti che la sua campagna per un altro mandato alla Casa Bianca è stata ostacolata dal processo durato settimane, al quale deve assistere ogni giorno, e che "non gli è permesso avere nulla a che fare con la politica". "È molto ingiusto", ha detto Trump.

Definendo il caso politicizzato, i principali repubblicani lo hanno sostenuto per giorni mentre rilasciava dichiarazioni ai giornalisti fuori dall'aula. Se ritenuto colpevole, potrebbe rischiare il carcere.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno