Il Sudan ha una drammatica carenza di cibo a causa dei tagli agli aiuti umanitari

Sudan
Bandiera del Sudan / Foto EPA-EFE / STRINGER

Migliaia di persone dentro Sudan sono esposti al drammatico mancanza di cibo, a causa della riduzione degli aiuti umanitari, due bambini e un adulto sono morti di fame in Sud Sudan.

Gli operatori umanitari hanno precisato che i decessi sono avvenuti in un campo per sfollati nello stato di Warap, nel nord del Paese, riferisce la BBC.

Questa è la situazione allarmante in Sudan dopo che il Programma Alimentare Mondiale (WFP) delle Nazioni Unite, per mancanza di fondi, ha interrotto i programmi di razionamento alimentare in molte parti del Paese.

L'organismo delle Nazioni Unite ha affermato a giugno che erano necessari circa 426 milioni di dollari per continuare la distribuzione di cibo, ma che gli aiuti non sono arrivati ​​poiché la comunità internazionale si è concentrata su altre crisi sovrapposte, inclusa la guerra in Ucraina.

Sami Al Subaihi, che lavora con Medici senza frontiere, ha affermato che più di 20.000 persone che vivono nei campi per sfollati sono a rischio di fame.

Un rappresentante del Programma alimentare mondiale ha affermato che l'agenzia ha "sospeso gli aiuti alimentari a 1,7 milioni di persone nel paese per mancanza di fondi", ma ha sottolineato che gli aiuti vengono ancora forniti a 4,5 milioni di persone.

La sospensione è stata imposta in varie regioni del Sudan e ora più del 60 per cento della popolazione totale di 11 milioni di sudanesi si trova ad affrontare carenze alimentari.

Da quando ha ottenuto l'indipendenza nel 2011, la violenza ha fatto parte della vita quotidiana in Sud Sudan, minacciando ulteriormente le forniture alimentari, nonostante la formazione del governo di unità nazionale nel 2020.

La situazione è stata ulteriormente aggravata da quattro successive stagioni di inondazioni, che hanno distrutto case, devastato terreni agricoli e sfollato decine di migliaia di persone.

Video del giorno