Una scossa elettrica ha "congelato" Toronto

Toronto senza alimentazione/ Foto EPA PHOTO/EPA/Warren Toda

Ieri un'interruzione di corrente ha paralizzato il centro di Toronto, causando ingorghi ed evacuazioni nel cuore finanziario della città canadese, ma la situazione si è stabilizzata dopo diverse ore.

La società di distribuzione elettrica "Hydro 1", la più grande della provincia dell'Ontario, ha annunciato che diecimila aziende e abitazioni nel centro della più grande città del Canada sono rimaste senza elettricità a causa di un guasto alle linee di trasmissione. La rete è stata danneggiata dopo che una gru ha tagliato un cavo ad alta tensione.

La corrente è saltata negli uffici e nei centri commerciali nel cuore finanziario della città. Molte persone sono state evacuate da ascensori bloccati e, senza la regolamentazione del traffico con semafori, si è creata una congestione nelle strade. Il mercato azionario, le banche e le compagnie assicurative non hanno subito danni alle attività.

– Ero in città e sono saltato in ascensore nel momento più inopportuno, prima che si interrompesse la corrente. Sono ancora qui - ha scritto su Twitter il ministro dell'Immigrazione Sean Fraser prima di essere evacuato dall'ascensore.

La metropolitana pubblica non è stata interessata dalla scossa elettrica, ma la metropolitana è stata lasciata senza un sistema di raffreddamento. Il mercato azionario è rimasto senza illuminazione, ma la rete di computer è passata all'alimentazione di backup senza interruzioni.

Un mese fa, un'altra grave interruzione ha lasciato molti residenti in diverse regioni del Canada senza accesso ai servizi di comunicazione per 19 ore. Nel 2003, tuttavia, l'Ontario è stato vittima della seconda più grande interruzione di corrente nella storia del mondo, quando 10 milioni di persone in Canada e 45 milioni in otto stati degli Stati Uniti sono rimaste senza corrente per sette ore. Il sistema è stato stabilizzato due giorni dopo l'impatto.

In Brasile, invece, nel 1999 tra 75 e 97 milioni di persone, compresi i residenti di San Paolo, Rio de Janeiro e Minas Gerais, sono rimaste senza elettricità per ore a causa di un fulmine in un elettrodotto dell'idroelettrico di Itaipu pianta. Quando è caduta la corrente, 60.000 persone sono rimaste all'oscuro nella metropolitana di Rio de Janeiro. La polizia militare ha immediatamente dispiegato 1.200 uomini armati nelle strade per cercare di prevenire i saccheggi di massa.

Video del giorno