E’ successo: il Kosovo e la Serbia non progrediranno sulla strada verso l’UE se non attuano gli accordi

Peter Stano / Foto: Dursun Aydemir / AFP / Profimedia

Il portavoce dell'Unione europea (UE) Peter Stano ha dichiarato che il Kosovo e la Serbia non potranno progredire sulla via europea se non ci saranno progressi nell'attuazione dell'accordo dell'anno scorso sulla normalizzazione delle relazioni, nonché di tutti gli altri raggiunti nel quadro di dialogo.

"L'UE si rammarica dei progressi limitati finora nell'attuazione dell'accordo, che possono essere pienamente attribuiti a entrambe le parti", ha detto Stano a Radio Free Europe.

Il 27 febbraio 2023, il Kosovo e la Serbia hanno accettato l’Accordo sulla normalizzazione delle relazioni basato sulla proposta dell’UE, che media attraverso il dialogo. Quindi, il 18 marzo 2023, entrambe le parti hanno concordato l’Allegato per la sua attuazione sul campo.

Il vice primo ministro del Kosovo Besnik Bisljimi ha accusato la Serbia di rifiutarsi di applicare l'Accordo sulla normalizzazione delle relazioni e ha sottolineato che la Belgrado ufficiale non vuole firmarlo.

Anche se non è stato firmato, l'Unione europea ha affermato che l'accordo è giuridicamente vincolante e che gli obblighi che ne derivano sono diventati parte integrante della strada europea per il Kosovo e la Serbia.

L'accordo tra Kosovo e Serbia prevede, tra le altre cose, il rispetto reciproco dell'indipendenza e dell'integrità territoriale, il riconoscimento di documenti, diplomi, targhe, nonché l'approfondimento della cooperazione nel campo dell'economia, dello stato di diritto, della sanità e della ricerca dei dispersi persone.

Inoltre la Serbia si è impegnata a non ostacolare l'adesione del Kosovo alle organizzazioni internazionali, mentre il Kosovo ha accettato l'obbligo di formare una Comunità di Comuni serbi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno